17 ottobre 2017

Ryan Gosling e la sua infanzia: da bambino è stato vittima di bullismo

print-icon
Ryan Gosling bullismo

L’attore canadese Ryan Gosling ha dichiarato di essere stato vittima di bullismo quando era bambino. Prima di diventare una star di successo e di sfiorare l’Oscar con La La Land, la sua infanzia ha nascosto delle ferite molto profonde.

Ryan Gosling è uno degli attori più ammirati del cinema internazionale, vincitore di un Golden Globe e candidato al premio Oscar come miglior attore protagonista. A soli 36 anni, l’attore canadese ha già raccolto numerosi successi professionali, grazie al suo talento nella recitazione e al suo fascino. Non è un caso infatti che Gosling sia anche considerato un sex symbol in tutto il mondo. Di origini canadesi, la storia della sua infanzia è stata in realtà piuttosto tormentata: da bambino è stato vittima di bullismo e dovette persino abbandonare la scuola. A distanza di anni l’attore ha rivelato questo particolare del suo passato che oggi sembra essere solo un ricordo lontano.

Ryan Gosling vittima di bullismo

Come spesso accade, i bambini più sensibili e con predisposizioni verso l’ambito artistico vengono visti in modo “diverso” dai compagni di scuola. Così è successo anche a Ryan Gosling che quando era bambino è stato vittima di bullismo a tal punto che i suoi genitori furono obbligati a ritirarlo da scuola.La sua formazione continuò in casa, insieme alla madre che lo educò facendogli seguire il programma scolastico. Sicuramente la sua non è stata un’infanzia facile, ma ad aiutarlo c’era la passione per la recitazione che si è manifestata fin dalla giovane età, come dimostrano i numerosi spettacoli a cui ha partecipato insieme alla sorella.Si parla molto di bullismo negli ultimi anni, ma questo fenomeno che numerose star dello spettacolo stanno combattendo, in realtà si manifestava anche in passato e sono proprio alcuni dei VIP che oggi hanno un successo globale, ad esserne stati vittime.

Altre star vittime di bullismo

Ryan Gosling purtroppo non è l’unico attore di Hollywood ad aver subito le pressioni dei propri compagni di scuola, insieme a lui ce ne sono stati tanti altri. Rihanna ad esempio veniva presa in giro perché era considerata troppo bianca dai suoi coetanei. Kate Winslet aveva subito pressioni psicologiche a causa della sua forma fisica e in particolare del suo peso. Anche Demi Lovato ha spesso subito pressioni e talvolta violenze da parte dei compagni di scuola: era presa di mira da tutti, riceveva minacce sul telefono e riempivano intere pareti nei bagni con scritte orribili su di lei. Anche oggi in realtà Demi Lovato è vittima dell’odio indiscriminato degli haters e la sua battaglia la mette ogni giorno a dura prova.Anche star del calibro di Julia Roberts, Mika e Madonna erano prese di mira dai compagni per il loro aspetto fisico o per gli interessi che nutrivano. Miley Cyrus ha addirittura affermato che quando andava a scuola, i suoi coetanei avevano formato un club anti-Miley. Per finire, non mancano all’appello anche Barack Obama e Eminem, entrambi vittime di bullismo fin dalla tenera età. Questa piaga sociale attacca senza distinzioni tutti e in particolare i ragazzi e le ragazze sensibili e indifesi, che hanno interessi differenti rispetto alla media dei coetanei e che quindi si mostrano “fuori dalle righe”. Ci vuole tempo e un bel po’ di esperienza per capire che in realtà, essere diversi premia, ma tutte queste star dello spettacolo possono dirlo ora più che mai a gran voce, facendo da guida alle nuove generazioni.  

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky