18 ottobre 2017

Blake Lively: “Le scene di sesso? Sono migliori da quando c’è Ryan!”

print-icon
Blake Lively: “le scene di sesso? Sono migliori da quando c’è Ryan!”

Per molte persone, lavorare nello stesso settore del proprio partner è un punto a sfavore per l’intera relazione. Si potrebbero creare tensioni e competizioni di cui una storia sana non ha certo bisogno. Secondo Blake Lively, però, non esiste scena di sesso sul set migliore di quelle girate da quando è sposata con suo marito, Ryan Reynolds.

Blake Lively ha le idee molto chiare: i vantaggi dell’aver sposato una celebrità sono di gran lunga superiori agli svantaggi. Mentre promuove il suo nuovo film, “All I See Is You”, che arriverà nelle sale cinematografiche statunitensi il 27 ottobre 2017, Blake Lively appare più che mai disposta a sbottonarsi sui dettagli piccanti della sua vita sentimentale con quella sagoma di Ryan Reynolds. Che invidia!

Blake Lively, profondamente grata al suo Ryan

Nel corso della sua più recente intervista al Good Morning America, Blake Lively ha dichiarato tutto il suo amore per il marito Ryan Reynolds con il candore tipico che la contraddistingue. E quel sorriso favoloso. «In generale, è fantastico avere accanto un partner che capisce quello che stai facendo. Specialmente perché il nostro lavoro sa essere molto, molto strano. Devi essere sposato con altre persone, è molto strano. Non c’è qualcosa che sia normale, anche se lo stiamo facendo entrambi». La cosa più difficile è comprendere che quello che succede sul set è finto, e accettare quegli eventi come un breve sipario fittizio all’interno delle proprie giornate. «Mi solleva l’idea di essere sposata con un uomo che capisce quello che sta succedendo sul set, che capisce che quelle relazioni e interazioni non sono reali. Ho diversi amici che non sono nel business e a volte mi chiedono: “Ma quindi non stavi facendo vero sesso in quella scena?” E io “No, no no no no e definitivamente no!»

La scena di nudo di Blake

Blake Lively inaugura i suoi 30 anni rompendo una routine che, in qualche modo, la faceva sentire protetta. Nel corso di “All I See is You” la vedremo spogliarsi davanti alle telecamere per la prima volta. Nel film Blake interpreta una ragazza cieca che recupera la vista dopo i 20 anni e si rende conto che il suo matrimonio non è affatto quello che sembra. Nel corso di un’intervista per il Vanity Fair, Blake Lively aveva parlato del fatto che, per lei, il nudo sullo schermo non è nient’altro che una distrazione. «Amo molto mio marito, ma se sullo schermo appaiono un paio di tette, sono un essere umano anche io! Tette! Non significa che io le desideri sessualmente, dico solo… Tette! Le guardo. Tutti le guardano. Non si può evitare». E come darle torto? Tette.

Per quanto riguarda Ryan Reynolds, la sua relazione con lui è quanto di più fantastico si possa desiderare. È una di quelle storie da “relationship goals”. Ne ha discusso qualche tempo fa con Glamour: «Quando mi trovavo con i miei precedenti fidanzati, se succedeva qualcosa la prima cosa che facevo era chiamare le mie sorelle o le mie migliori amiche: “Ehi, è successo questo, che cosa dovrei fare?” Ma con lui ero già amica da un paio d’anni prima che cominciassimo a frequentarci. A lui, le cose le dico in faccia: “Ehi, è successo questo. Mi ha dato fastidio. Mi sento così. Cosa faccio?” E lo fa lo stesso. Siamo migliori amici».

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky