24 ottobre 2017

Mariah Carey, furto di borse e occhiali nella casa di Los Angeles

print-icon
Mariah Carey

Grane in vista per Mariah Carey, che ha ricevuto l’inaspettata visita dei ladri nella sua casa di Los Angeles. Il bottino? 50.000 dollari tra borse e occhiali da sole. I costosissimi gioielli della cantante sono stati risparmiati.

Mentre la cantante si trovava a New York per una cena tra amici, i ladri svaligiavano la casa di Mariah Carey a Los Angeles. Bottino del furto, occhiali da sole e borse per un valore di oltre 50.000 dollari.

I costosissimi gioielli di Mariah non sono stati rubati

Fortunatamente, i ladri hanno lasciato in casa i gioielli – preziosi e molto costosi – della bella Mariah. Molto probabilmente, hanno pensato che per loro sarebbe stato più facile rivendere borse e occhiali da sole firmati. I malviventi sarebbero passati da una porta o da una finestra del piano superiore della villa, visto che è stata ritrovata una scala in giardino. Ma come mai la security non si è accorta di niente? Purtroppo è scattato l’allarme silenzioso e gli agenti della sicurezza si sono accorti dell’effrazione solo quando i ladri erano già scappati con la refurtiva. Il mancato intervento della security è ancora oggetto di indagine da parte delle autorità. Proprio per le indagini ancora in corso, Mariah non ha commentato sui social l’increscioso episodio, anche perché la cantante è già totalmente immersa nello spirito natalizio. La Carey ha annunciato da poco l’uscita del suo ultimo album a tema natalizio, The Star, colonna sonora dell’omonimo film prodotto dalla Sony Pictures. Per Mariah Carey il Natale è una festività molto importante e avevano suscitato molto scalpore le immagini di un collegamento da casa della cantante dei primi di ottobre, in cui Mariah aveva alle spalle un enorme e luccicante albero di Natale. Mariah Carey è solo l’ultima delle vittime dei ladri di questo 2017, negli ultimi mesi hanno ricevuto visite non gradite anche Jason Derulo, Alanis Morissette, David Spade, Emmy Rossum e Scott Disick. La villa di Los Angeles della cantante ha nove camere da letto e dieci bagni, un campo da tennis e una palestra futuristica.

L’adolescenza di Mariah in una serie tv

Sta per uscire, intanto, una serie TV basata sull’adolescenza e sui primi anni di gavetta della cantante. Prodotta dalla stessa Mariah e da Brett Ratner, la serie sarà ambientata nella New York degli anni Ottanta, dove vedremo una sedicenne multietnica alle prese con i pregiudizi e l’ambizione. La sceneggiatura è a cura di Nina Colman e racconta la vita di Mariah Carey prima del grande successo. La Carey scriveva canzoni già quando andava alle scuole medie e a 16 anni si trasferì a New York dove per pagarsi la scuola faceva diversi lavoretti e, nel frattempo, si esibiva anche come supporter di Brenda K. Starr. LA vita di Mariah Carey era stata già raccontata nel film Glitter – Quando nasce una star, del 2001, con la colonna sonora della stessa Mariah. Il film fu un flop e fu accusato di essere eccessivamente autocelebrativo. Anche il documentario Mariah’s World ha raccontato la vita della cantante, in ben otto puntate trasmesse da E! Intanto, Mariah si gode il momento felice che sta attraversando nella sua vita privata, accanto al ballerino Bryan Tanaka, con cui cerca di stare il più lontano possibile dai riflettori: «Non penso che la nostra storia sia di pubblico dominio come altre del passato. Davvero, non lo penso. Per me, l’aspetto migliore di questa cosa è proprio la privacy. Certo, non è che evito di andare in giro, non ho smesso di godermi la vita solo perchè qualcuno potrebbe dire ‘Oh, è troppo presto!’».

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky