Caricamento in corso...
06 novembre 2017

Kim Kardashian si scusa per la maschera di Aaliyah ad Halloween

print-icon
Kim Kardashian

Dopo le numerose critiche e le polemiche suscitate da Kim Kardashian per la maschera di Aaliyah realizzata ad Halloween, la regina dei reality ha preso parola e si è scusata con i fan della cantante.

Una delle polemiche più forti su Halloween, è stata riguardo il costume indossato da Kim Kardashian: la socialite si è travestita da Aaliyah per renderle omaggio, ma i suoi fan sono insorti accusandola di mancanza di rispetto.

Le belle parole di Kim Kardashian

Dove c’è Kim Kardashian c’è polemica: la regina dei reality ha passato un Halloween da urlo dividendosi tra party esclusivi e feste super divertenti, in cui si è divertita a sfoggiare maschere bellissime e realizzate con grande cura. La moglie di Kanye West quest’anno ha deciso di portare diversi costumi – uno più bello dell’altro – e di seguire un unico tema, quello musicale. Kim Kardashian si è quindi vestita da Cher (e il suo migliore amico Jonathan Cheban da Sonny Bono), poi da Madonna (con Kourtney Kardashian che ha riportato in vita Michael Jackson), da Selena Quintanilla e infine da Aaliyah. Proprio quest’ultimo costume ha suscitato una marea di critiche e polemiche: la cantante, una delle più popolari degli anni ’90 è infatti deceduta nel 2001 a causa di un tragico incidente aereo. Motivo per il quale i fan di Aaliyah sono insorti, considerando quella dell’imprenditrice una grave mancanza di rispetto nei confronti della star. In tanti si sono anche accaniti contro la scelta di Kim di volersi calare nei panni di una cantante di origini afroamericane, considerandola un’offesa a questa etnia. La querelle è andata avanti così tanto che la donna si è dovuta per forza esprimere sul suo sito, dove si è scusata per il costume e ha giustificato la sua decisione: «Aaliyah era una cantante straordinaria e sarà per sempre una leggenda della musica. Ho visto che sul web alcune persone hanno pensato che il mio costume fosse di cattivo gusto e sono davvero dispiaciuta se ho offeso qualcuno. Quando ho realizzato la maschera non mi sono vestita cercando di rappresentare un’etnia o una cultura, ma una donna che ammiro da sempre».

La tragica scomparsa di Aaliyah

Aaliyah è deceduta a soli ventidue anni a causa di un drammatico incidente aereo avvenuto alle 18:49 mentre si stava recando all’aeroporto di Opa-Locka. La star aveva appena finito di girare il video “Rock The Boat” alle Bahamas e, per un tragico scherzo del destino, quel pomeriggio non sarebbe dovuta essere sul jet. Le riprese della sua nuova clip erano però terminate con un giorno d’anticipo, così Aaliyah e la sua équipe hanno deciso di tornare a casa il prima possibile: 60 metri dopo il decollo, il mezzo si è schiantato al suolo, uccidendo tutto l’equipaggio. Le indagini condotte successivamente hanno rivelato che le cause dell’incidente non sono state una banale casualità, ma la pessima manutenzione del velivolo e il carico eccessivo dei passeggeri. Il pilota inoltre – anch’esso deceduto – aveva falsificato i documenti per ottenere la licenza e nel suo sangue sono state trovare ingenti tracce di alcol e cocaina. Una tragedia che poteva essere evitata e che è costata la vita a una delle star più prodigiose della musica internazionale che, anche se scomparsa troppo presto, continua a essere ricordata per il suo talento e la sua voglia di vivere. 

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky