20 novembre 2017

Kim Kardashian: "Non ho invitato la surrogata al baby shower"

print-icon
Kim Kardashian

Kim Kardashian ha organizzato la scorsa settimana il baby shower per la bambina in arrivo e ha deciso di non invitare la surrogata che sta portando in grembo sua figlia. Ma non per un motivo banale.

Alcune decisioni non sono facili da prendere: possono creare imbarazzo, incertezza, paranoia. E anche Kim Kardashian si è trovata in questa situazione.

Un mancato invito

Ormai tutti sanno che a breve la bambina di Kim Kardashian e Kanye West farà il suo trionfante ingresso in famiglia. La socialite, che si è rivolta a una surrogata per portare avanti la gravidanza, non sta più nella pelle e ha organizzato ogni minimo dettaglio per far sì che l’arrivo della piccola sia speciale e memorabile. Come da tradizione negli Stati Uniti, Kim Kardashian ha provveduto a organizzare il baby shower, una festa che solitamente si fa con le amiche della futura mamma, e che raccoglie doni e regali per il bambino. Al party erano ovviamente presenti tutti i suoi familiari e le amiche più care: non però la surrogata anche se, come ha spesso ribadito la socialite, hanno stretto un rapporto davvero speciale. Il motivo, com’è facile capire, è la confusione che la situazione avrebbe potuto generare in North e Saint: sapere che la mamma aspetta una bambina ma che è un’altra donna ad avere il pancione, sicuramente avrebbe creato un po’ di domande, alle quali forse Kim Kardashian non avrebbe saputo rispondere. «L’ho presentata alla mia famiglia, e anche prima di quel giorno. E non so, ho solo pensato che era una decisione così strana da prendere. Ovviamente mi avrebbe fatto piacere se fosse venuta, ma ai miei bambini non ho ancora spiegato nulla. Devo prima dire come stanno le cose ai miei figli, e capire soprattutto come farlo».

Tempo anche per la beneficienza

Nonostante sia una donna molto impegnata per la fama e la sua carriera, Kim Kardashian cerca di trovare sempre un momento per aiutare chi ne ha bisogno. In un nuovo episodio del reality show Al Passo con i Kardashian la socialite si è scontrata con una visione della vita quotidiana molto diversa da quella cui è abituata. Mentre guidava per Los Angeles, si è imbattuta in vari accampamenti di senzatetto per le strada e, dopo essersi chiesta se gli fosse permesso, ha deciso di volerne sapere di più sulla questione. Kim Kardashian si è quindi recata insieme a sua sorella Khloé alla Union Rescue Mission, dove ha avuto modo di ascoltare le storie di alcune persone rimaste senza casa. «Sono a un punto della mia vita in cui non voglio essere più ingenua. Voglio davvero imparare. Ci sono davvero tanti fattori che portano a una situazione del genere. La città ha bisogno di risolvere il problema delle abitazioni, e questo non può farlo una sola persona». Dopo aver visto le immagini del campo più grande per senzatetto di Los Angeles, Kim Kardashian ha deciso che avrebbe portato lì le sue telecamere, allo scopo di far conoscere alle persone quest’altra parte della città. «Le persone devono vedere cosa accade. Se il fatto che sia io a parlare di questa cosa riesce a farla conoscere anche a una sola persona, potrebbe essere un aiuto che fa la differenza». Ci riuscirà? Viste le sue imprese, non ci sono dubbi.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky