22 novembre 2017

Kim Kardashian ha licenziato la sua assistente, ecco perché

print-icon
Kim Kardashian e Stephanie Sheperd

Stephanie Sheperd è stata l’assistente personale di Kim Kardashian per diversi anni: dal 2013 la donna si prendeva cura della socialite, ma qualcosa è cambiato. Il rapporto si è guastato e la moglie di Kanye West l’ha allontanata da casa. 

Era una delle sue migliori amiche e la persona che più le era vicina. L’idillio però è finito e Kim Kardashian ha licenziato la sua assistente personale, Stephanie Sheperd.

Strade che si separano

Era conosciuta come la donna che sapeva tutti i segreti più intimi della vita di Kim Kardashian: la famiglia più televisiva d’America non aveva lati nascosti per lei, che era l’assistente personale della regina dei reality. Eppure Stephanie Sheperd ci ha messo poco a cadere dal trono: il motivo? Ha fatto ciò che non doveva fare, ossia rilasciare diverse interviste sulla vita privata di Kim Kardashian e Kanye West, e rivelando cose che avrebbe fatto meglio a tenere per sé. Il momento è arrivato quando Stephanie Sheperd ha fatto lo scatto di carriera, diventando COO dei brand di Kim Kardashian: sembra che la socialite non fosse soddisfatta del suo andamento e, complice alcune questioni che già le stavano dando fastidio, ha deciso di mandarla via. «Kim ha deciso di allontanare Stephanie – ha rivelato una fonte vicina alla donna – È stata una brava assistente, ma quando ha chiesto di essere promossa a un ruolo più impegnativo non è andata bene. Kim le ha dato la possibilità, ma dopo un breve periodo di tempo è risultato chiaro che Stephanie non aveva le conoscenze per ricoprire un posto del genere. E ha quindi deciso di separare le loro strade». Ciò che non è piaciuto a Kim Kardashian è stato anche il fatto che Sheperd si sia andata a lamentare di alcune questioni professionali con Kourtney. «Ha avuto un ruolo importante nel disegnare le Kimoji e fare cose del genere. Ma non credi sia inappropriato che venga a parlare con te e non con me… insomma, non è poco professionale?», ha chiesto Kim Kardashian a Kourtney, dopo aver saputo che la donna non era soddisfatta del suo nuovo lavoro e si stava sfogando con la sorella.

Troppa notorietà

Un altro dei motivi per cui si dice che Kim Kardashian abbia deciso di mandare via Stephanie Sheperd, è per il fatto che la donna era diventata una vera e propria celebrity, cosa che toglieva tempo al suo lavoro di assistente. «Per essere una ragazza normale, aveva un largo seguito sui social media – ha continuato la fonte – Le piaceva tutta questa attenzione, ma così non svolgeva bene le sue mansioni. Credo che per essere l’assistente di Kim, Steph sarebbe dovuta rimanere di più nell’ombra. Anche se è stata Kim quella che l’ha fatta diventare famosa pubblicando diverse foto con lei». Kim Kardashian e Stephanie Sheperd si sono conosciute nel 2013, poco dopo la nascita di North e la donna, oltre a essere la sua assistente, è diventata in poco tempo anche la sua migliore amica. Le due si scrivevano messaggi dalla mattina alla sera, giravano sempre insieme e, stando a quello che dicevano fino a qualche mese fa, s’intendevano alla perfezione. Il paradiso non è però esente dai problemi, e anche tra Kim Kardashian e Stephanie la magia a un certo punto si è rotta. Chi sarà la sua prossima assistente?

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky