23 novembre 2017

Richard Gere shock: “Ecco perché Hollywood mi ha abbandonato”

print-icon
Richard Gere Hollywood

Richard Gere è un attore di punta di Hollywood e negli ultimi trent’anni ha raggiunto successi straordinari. Ultimamente però si è visto sempre meno nelle produzioni cinematografiche statunitensi e finalmente l’attore ha rivelato il vero motivo per cui Hollywood l’ha abbandonato.

Capelli brizzolati che farebbero invidia a chiunque, un talento straordinario e i lineamenti di un uomo che di esperienza in quel campo ne ha da vendere: Richard Gere ha fatto sognare migliaia di donne in tutto il mondo per il suo fascino da gentleman elegante e raffinato. Dopo i successi raggiunti con Pretty Woman e “Ufficiale e gentiluomo”, la star americana ha raggiunto l’apice al quale però è seguito un progressivo declino che l’ha portato ad abbandonare quasi del tutto le scene di Hollywood. Sono numerose in realtà le persone che sono rimaste colpite, non capendone il motivo. Ora Richard Gere ha rivelato finalmente con una dichiarazione shock, perché Hollywood non lo include più nelle sue produzioni.

Una vita tra il cinema, il buddismo e le cause sociali

Richard Gere ha quasi 70 anni, ma il motivo del suo ritiro dalle scene di Hollywood non è l’età. L’attore ha rivelato in una recente intervista che la cinematografia statunitense è finanziata per gran parte dai cinesi i quali avrebbero la parola finale sulla scelta degli attori e anche sull’assegnazione dei premi Oscar. La star è da anni buddista ed è molto impegnato sul fronte dei diritti umani, in particolare per quanto riguarda la liberazione del Tibet. Oltre a questo Gere si era schierato apertamente contro le Olimpiadi del 2008 a Pechino, criticando il Paese in numerose interviste. La sua è una posizione decisamente anti cinese e secondo l’attore questo sarebbe il motivo della sua assenza in numerosi film in cui avrebbe potuto recitare. L’attore ha raccontato ad esempio che qualcuno gli avrebbe rivelato che la sua partecipazione in alcuni film avrebbe sconvolto i cinesi. Inoltre avrebbe dovuto realizzare un progetto con un regista cinese e, poche settimane prima dell’inizio, è stato annullato tutto, perché lo stesso regista avrebbe ricevuto una telefonata segreta che lo intimava ad abbandonare il progetto, qualora avesse voluto proseguire la collaborazione con Gere.

Richard Gere: dal grande schermo ai film d’autore

Forse Richard Gere non si vedrà sui cartelloni pubblicitari e nei film appena usciti al cinema che fanno il record di incassi, ma l’attore sta proseguendo la sua carriera in grande stile. Per prima cosa non gli interessano compensi milionari, ma il suo obiettivo è sempre stato quello di interpretare grandi personaggi con budget ridotti. Così la star, dopo essere stato escluso da alcuni film di Hollywood, si è lanciato in un tipo diverso di cinema, decisamente più autoriale. Uno dei suoi ultimi film “The Dinner” ha lasciato letteralmente il pubblico in silenzio al termine della sua presentazione. Così tanto che la platea ha capito che forse, applaudire sarebbe stato un gesto troppo banale. Richard Gere vuole che il pubblico dei film si fermi a riflettere e si sforzi per farlo. Per questo motivo non porta rancore e non è dispiaciuto della sua esclusione da Hollywood, ma lui stesso ha dichiarato di aver già raggiunto un successo tale negli ultimi trent’anni da potersi permettere di dedicarsi a film forse minori per budget e incassi, ma con contenuti molto profondi.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky