24 novembre 2017

Angelina Jolie cede: anche lei è vittima del fascino di Justin Trudeau

print-icon
Angelina Jolie Justin Trudeau

Poco tempo fa è avvenuto l’incontro tra la bella e attivista Angelina Jolie e il primo ministro canadese Justin Trudeau. Tra i due è scattata subito l’intesa per la commistione di ideologie e di politiche: ora il pubblico si diverte a immaginarli come coppia, anche nella vita.

Belli, giovani e affascinanti: Angelina Jolie ha 43 anni e alle spalle un matrimonio con sei figli, Justin Trudeau ne ha 46 e tre figli. Ciò che importa per loro è educare i propri ragazzi ad essere dei buoni cittadini e delle persone di valore che superino gli stereotipi e si calino al fianco dei più deboli. Non ci sono dubbi che quando due persone di questo calibro si incontrano, l’intesa è subito molto forte e così è stato anche per loro. L’ex di Brad Pitt non è scampata al fascino del primo ministro canadese che è apprezzatissimo da tutto il pubblico, persino di più di Barack Obama.

Un incontro alla conferenza delle Nazioni Unite

Si sono incontrati in occasione della UN Peacekeeping Conference e si sono fermati a parlare tra di loro, come testimonia la foto condivisa su twitter dal politico, che ha raggiunto più di 11mila like. Angelina Jolie e Justin Trudeau hanno molto in comune, al di là degli occhi azzurri e del fascino irresistibile, ad esempio entrambi educano i loro figli ad essere cittadini del mondo, senza barriere e pregiudizi. I figli della Jolie viaggiano sempre insieme a lei, parlano sette lingue e hanno imparato che bisogna sempre prendere le difese dei più deboli. Al tempo stesso Trudeau insegna ai suoi tre figli che il femminismo non si limita all’uguaglianza tra uomini e donne, ma è la consapevolezza che siamo tutti più liberi. I suoi figli maschi sanno che devono sempre prendere le parti delle ragazze: così il politico vuole crescere i cittadini di domani. D’altronde la sua posizione emerge chiaramente anche dalle scelte amministrative che ha fatto, in seguito all’insediamento di Trump: se da una parte si vietava l’ingresso al Paese ad alcune nazionalità, dall’altra invece il Canada ha aperto le porte e ha fatto delle diversità il suo punto di forza. Anche l’attrice di Hollywood ha lavorato duramente per la questione dei rifugiati, non è un caso infatti che lei sia ambasciatrice di “buona volontà” dell’Alto commissariato per i rifugiati dell’Onu dal 2001.

Angelina Jolie e Justin Trudeau: una coppia solo nella fantasia

Se è vero che i due hanno molte cose in comune, tra cui anche la passione per il pugilato e il kickboxing, e una serie di tatuaggi sulla pelle, in realtà la loro relazione fa parte solo della fantasia. Angelina Jolie ora è single, ma è molto impegnata a crescere i suoi figli e a concentrarsi sulla sua carriera cinematografica, cercando di superare il dolore post rottura con Brad Pitt. Justin Trudeau invece ha occhi solo per la moglie Sophie e ovviamente per la madre Margaret, alla quale è molto legato. Il premier ha un forte senso di famiglia ed è una persona molto coerente. L’incontro con la Jolie comunque l’ha colpito da quanto emerge dai suoi tweet, anche se lei non è stata l’unica star ad averlo incontrato: tra le altre c’erano anche Ivanka Trump, Emma Watson, Kate Middleton e la regina Elisabetta. Un evento tutto dedicato alle personalità che cercano di migliorare ogni giorno, il pianeta.

Justin Trudeau incontro Angelina Jolie

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky