24 maggio 2017

Colin Firth e quella richiesta per ottenere la cittadinanza italiana

print-icon
Colin Firth e quella richiesta per ottenere la cittadinanza italiana

L’affascinante Colin Firth da 20 anni è unito in matrimonio con la produttrice cinematografica italiana Livia Giuggioli, con la quale ha due figli maschi: Luca e Matteo, di 16 e Matteo di 13 anni. Colin Firth chiede la cittadinanza italiana poiché parla bene l’Italiano e, insieme alla moglie, possiede la casa di famiglia in Umbria, in provincia di Perugia, dove ogni anno viene in vacanza.

Colin Firth chiede la cittadinanza italiana. L’attore inglese 57enne, indimenticabile “fidanzato” e poi “marito” di “Bridget Jones”, vincitore del Golden Globe 2011 per la sua interpretazione nel film “Il discorso del Re”, per paura degli effetti della “Brexit”, ha recentemente chiesto, presso l’ambasciata italiana in Inghilterra, la cittadinanza del nostro Bel Paese.

Colin Firth chiede la cittadinanza all’Italia

Colin Firth, l’attore inglese 57enne vincitore del Golden Globe 2011 per la sua interpretazione nel film “Il discorso del Re” e numerosi premi  e riconoscimenti cinematografici di grande prestigio internazionale. E’ un attore  indimenticabile nel ruolo di “fidanzato” e poi “marito” di “Bridget Jones”, interpretata da Renée Zellweger. Colin Firth, dal 13 gennaio 2011 è la 2429ª personalità artistica ad avere una stella sulla Hollywood Walk of Fame. L’affascinante Colin Firth da 20 anni è unito in matrimonio con la produttrice cinematografica italiana Livia Giuggioli, con la quale ha due figli maschi: Luca e Matteo. La delicata situazione politica che sta attraversando il suo Paese natale, l’Inghilterra, preoccupa molto Colin Firth per gli effetti che potrebbe produrre la “Brexit” sul suo Paese natale. In questo momento storico, dove a breve si terranno le elezioni anticipate rispetto alla scadenza naturale delle legislatura nel 2020, la Premier May ha premuto per l’anticipazione del voto per l’uscita dell’Inghilterra dall’Unione europea, ovvero la “Brexit”.

L’Italia, il più Bel Paese per  Colin Firth

Colin Firth, nel corso del mese corrente, preoccupato per il voto a favore della Brexit già espresso dal Regno Unito nel 2016, ha fatto richiesta ufficiale, presso l’ambasciata italiana in Inghilterra, per ottenere la cittadinanza italiana. Ciò consentirebbe a Colin Firth di vivere stabilmente in Italia con la sua famiglia, trasferendosi dall’attuale residenza di Chiswick, ad ovest di Londra, nel nostro Bel Paese. Colin Firth potrà così ottenere, di conseguenza, come la moglie e i figli Luca di 16 e Matteo di 13 anni, il doppio passaporto britannico e italiano. Colin Firth, pur essendo un repubblicano e sostenendo l'abolizione della monarchia britannica, nel 2011  è stato nominato “Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico” dalla Regina Elisabetta d’Inghilterra.

Colin Firth è il “miglior attore”

Colin Firth nel 2016 ha preso parte al film del terzo capitolo su Bridget Jones, dal titolo “Bridget Jones' s Baby”, accanto a Renée Zellweger e Patrick Dempsey. La sua grande attività e notorietà in ambito artistico non gli impedisce di dedicarsi all’attivismo politico e sociale. Colin Firth denuncia inoltre la discriminazione che l'industria cinematografica riserva ad attori ed attrici omosessuali. Grande sostenitore dei diritti dei gay, recita il ruolo da protagonista “a tema” nel film “A Single Man” di Tom Ford. Grazie alla sua interpretazione Colin Firth vince la Coppa Volpi nel 2009 alla Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, il Premio BAFTA al miglior attore, ricevendo la sua prima candidatura all'Oscar “come migliore attore”. Colin Firth ha anche dichiarato: « Se una cosa del genere, una cosa talmente retrograda, è stata approvata nel 2008 allora forse non abbiamo ancora fatto nessun progresso. Sto interpretando il ruolo di un uomo che, vivendo nel 1962, non si vede riconosciuti alcuni diritti fondamentali in quanto gay; forse siamo ancora nel 1962 ».

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky