15 giugno 2017

Chi era Anita Pallenberg, la musa di Keith Richards

print-icon
Anita Pallenberg e Keith Richards

Muore una delle muse del rock’n roll più famose di tutti i tempi: il mondo della musica piange Anita Pallenberg, la bionda ragazza che un tempo ha fatto innamorare i Rolling Stones cambiando per sempre la loro vita.

È morta a Londra all’età di 73 anni Anita Pallenberg, ex compagna di Keith Richards e musa dei Rolling Stones.

Addio ad Anita Pallenberg, musa dei Rolling Stones

C’era un tempo in cui si pensava che certi miti non potessero morire mai: Anita Pallenberg, la modella e attrice che è stata per anni la musa dei Rolling Stones, questo sembrava suggerirci. Bella, ribelle, simbolo di un mondo rock che ha fatto la storia della musica e cambiato la cultura di interi paesi, è purtroppo scomparsa all’età di 73 anni: la notizia della sua morte è stata diffusa tramite Instagram da Stella Schnabel, la figlia del regista Julian Schabel, che ha condiviso una foto della donna con scritto: “Non ho mai incontrato una donna come te, Anita”. Devastato e in lutto anche Keith Richards, storico compagno di Anita per ben dodici anni, che ha scritto su Twitter: “Una donna straordinaria. Sarai per sempre nel mio cuore”. Nata nel 1944, Anita Pallenberg è stata famosa soprattutto per le sue storie sentimentali avute con i membri della band dei Rolling Stones: la prima volta che entrò in contatto con loro fu a Monaco nel 1965. All’epoca lavorava come modella ed era considerata una delle groupie più cool della band: riuscì a far colpo su Brian Jones, e andò in albergo con lui, dando vita così a un legame con i Rolling Stones che andrà avanti per anni. Anita Pallenberg è stata fidanzata con Brian Jones per due anni, ma non fu una storia felice: lui usava violenza fisica in modo sistematico sulla ragazza che, fortunatamente, a un certo punto decise di fare la scelta giusta e lasciarlo definitivamente.

L’amore e gli eccessi con Keith Richards

È stato durante un tour in Marocco che si è avvicinata a quello che sarebbe stato una delle persone più importanti della sua vita: Keith Richards, con il quale ha condiviso dodici anni di amore. Dalla loro unione sono nati tre figli – di cui uno morto in tenera età per problemi di salute – ma poi hanno deciso di separarsi nel 1980. Insieme hanno condiviso gioie e dolori, ma anche la terribile dipendenza da eroina, cosa che li ha portati a entrare in una clinica per disintossicarsi nel 1977. Si dice abbia avuto una liason anche con Mick Jagger – mai confermata da Anita – mentre stavano effettuando le riprese del film Sadismo, e ha cantato anche in uno dei successi più famosi dei Rolling Stones, “Simpathy for the Devil”. Negli anni Anita Pallenberg è diventata attrice e ha lavorato nel mondo della moda, viaggiando in tutto il mondo soprattutto tra l’Europa e gli Stati Uniti. Si era disintossicata dalla droga, che aveva definito “il suo più grande amore” e cercava di condurre una vita regolare, lei che è sempre stata l’icona di una generazione maledetta che trascorreva le sue serate tra alcol, sesso, droga e rock’n roll. È arrivata lo stesso a 73 anni, e si lascia alle spalle una vita entrata nella leggenda tra eccessi, sregolatezze e amori passionali e distruttivi. Oggi il mondo del rock la piange, e chissà quanti segreti Anita Pallenberg porta con sé nella tomba.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky