Caricamento in corso...
15 giugno 2017

Clooney: “ho scelto io i nomi dei gemelli”. Ecco il loro significato

print-icon
Clooney: “ho scelto io i nomi dei gemelli”. Ecco il loro significato

Cinquantaseienne neo papà, George Clooney è al settimo cielo per la nascita di Ella e Alexander, i figli gemelli dati alla luce dalla splendida moglie Amal Alamuddin. E, a scegliere i loro nomi, pare sia stato proprio lui

Hanno scelto due nomi tradizionali, George Clooney e Amal Alamuddin, per i loro gemellini. Un maschietto e una femminuccia, venuti alla luce lo scorso 6 giugno. Oggi, una fonte vicina alla coppia, rivela perché papà George ha scelto proprio Ella e Alexander.

Due nomi importanti

Quando la stampa ha rivelato come, per i loro due figli gemelli, George Clooney e la moglie Amal Alamuddin avessero optato per due nomi della tradizione classica, in molti hanno tirato un sospiro di sollievo. Perché, la loro, è sicuramente una scelta in controtendenza rispetto alle tante star che, a Hollywood e dintorni, scelgono per i loro figli i nomi più strani. E, secondo il magazine Life & Style, a scegliere come chiamare i gemelli, è stato proprio papà George. Pare che, Alexander (che significa “difensore dei propri uomini”), sia un omaggio ad Alessandro Magno, il condottiero macedone che conquistò l’Impero Persiano. Ella, invece, sarebbe stato scelto da Clooney in onore di Ella Fitzgerald, che fu amica della zia Rosemary e che – della storia del jazz – è stata una delle più importanti voci al mondo. Alexander ed Ella, in realtà, negli Stati Uniti sono due nomi molto celebri: Alexander è all’undicesimo posto nella classifica dei nomi più utilizzati per i maschietti, Ella al diciassettesimo posto tra i nomi da femminuccia. Due nomi comuni, ma importanti. Ben diversi da quelli che, per scherzo, George aveva in passato indicato. Quando, a OK! Magazine, rivelò che i due gemellini avrebbe potuto chiamarli Casa e Amigos, come le etichette di tequila che lui stesso produce. Clooney burlone… In realtà, la scelta dei nomi, è l’unica cosa tradizionale di una gravidanza – e di un parto – che tradizionali lo sono stati poco. Basti pensare ai 10 mila euro a notte della clinica in cui Amal ha partorito…

Parola di nonno

Nonni orgogliosissimi, i genitori di George Clooney hanno svelato qualche segreto sulla vita da neo papà del figlio. In particolare, l’ottantatreenne giornalista Nick Clooney, ha dichiarato durante un’intervista a Good Morning Britain: «Sono un reporter perciò dovrei essere dotato di spirito d'osservazione, ma non so davvero come potrei descrivere la loro bellezza, se non dicendo che sono due bambini meravigliosi». E, dopo aver elogiato Amal definendola una madre eccellente e una donna incredibile, ha confessato che George sta prendendo parte attivamente ad ogni aspetto della vita dei due gemellini, con gioia e con quell’umorismo che da sempre lo contraddistingue. Gemellini che, sempre stando ai racconti di Nick Clooney, avrebbero entrambi i capelli scuri. Mentre Alexander – giura – ha lo stesso profilo e lo stesso naso del papà. Per la loro sicurezza, George e Amal – si dice – avrebbero speso 3 milioni di dollari, tra sensori di movimento, telecamere e laser per proteggere la tenuta in cui la famiglia vive nel Berkshire. Senza contare il team di guardie che controllerà giorno e notte il perimetro della villa, e le guardie del corpo che seguiranno i bambini anche tra le mura di casa. Una protezione – costosissima – contro malintenzionati, curiosi e paparazzi.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky