03 luglio 2017

Mariangela Fantozzi, chi è la figlia del ragionier Ugo

print-icon
mar

Brutta, sgraziata, e con i lineamenti un po’ scimmieschi: questa era Mariangela, la figlia del ragionier Fantozzi interpretata dal bravissimo attore teatrale Plinio Fernando. Che oggi ha cambiato completamente vita.

È sempre stata (o stato?) uno dei personaggi più buffi e amati della saga di Ugo Fantozzi, lo sfigatissimo ragioniere interpretato da Paolo Villaggio. Stiamo parlando di Mariangela Fantozzi, la figlia dell’uomo interpretata dall’attore Plinio Fernando.

Plinio Fernando, il volto di Uga e Mariangela

Chi ricorda bene la saga del ragionier Fantozzi, si ricorda anche della figlia Mariangela, la ragazza con un aspetto non proprio gradevole che ricordava un po’ una scimmia. La ragazza, vestita spesso in modo improponibile, è stata uno dei pilastri dei film con Paolo Villaggio, e ha dato per anni un tocco di colore a queste pellicole che hanno fatto la storia del cinema degli anni settanta e ottanta. Come molti ricorderanno, Mariangela Fantozzi non era interpretata da un’attrice donna, bensì da un uomo: questa decisione fu presa dal regista Luciano Salce, che voleva per questo ruolo una persona che desse un’impressione al pubblico grottesca, rozza e anche un po’ scimmiesca (il nome Mariangela era molto diffuso nel secolo scorso, e spesso era usato in chiave ironica per indicare ragazze non molto avvenenti dal punto di vista fisico). La scelta è ricaduta quindi su Plinio Fernando, attore classe 1947 che, grazie alla sua enorme mobilità facciale, fu scelto per il ruolo di Mariangela. In realtà nei primi tre film Plinio ha dato anche il volto a Uga Fantozzi, la figlia di Mariangela e nipote del ragioniere, ma nelle successive cinque pellicole ha interpretato solo Mariangela. 

Mariangela Fantozzi e Ugo Fantozzi

La carriera di Plinio Fernando

Attore di grande talento, Plinio Fernando si è diplomato come perito meccanico, e dopo la scuola inizia a sviluppare una grande passione per la recitazione. Si iscrive all’ Accademia di Recitazione Stanislavskij al Teatro Anfitrione e inizia così a studiare per diventare un grande attore: si esibisce in due commedie teatrali che ne decretano il successo, “Allegro... con cadavere” e “Pupi e pupe della malavita”. Ma è stato Luciano Salce a volerlo al cinema, nel ruolo di Mariangela Fantozzi: inizia così nel 1974 l’avventura di Plinio Fernando sul grande schermo accanto a Paolo Villaggio, avventura che durerà fino al 1993, anno in cui decide di scomparire dalla scena pubblica e dal mondo dello spettacolo. Dopo Fantozzi, infatti, l’attore ha detto di essersi accorto di essere arrivato a un bivio, e di dover fare qualcosa per rinnovarsi se voleva mantenere la sua popolarità al cinema e in televisione: da qui allora, la drastica decisione che lo vede cambiare completamente vita e dedicarsi ad altre passioni.

Paolo villaggio e Plinio Fernando, Ugo e MAriangela Fantozzi

L’addio al cinema

Plinio Fernando abbandona il mondo della recitazione e saluta definitivamente Mariangela Fantozzi iniziando a studiare come scultore e pittore: l’attore oggi espone in numerose gallerie d’arte ed è ben apprezzato non solo dal pubblico, ma anche dalla critica. Se gli manca il mondo del cinema? In una vecchia intervista non si è dimostrato pentito di aver cambiato vita, anzi: e ha persino ricordato con affetto l’aver interpretato Mariangela Fantozzi, ricordando anche che tutti i più grandi attori si sono cimentati nella loro carriera con ruoli femminili. Certo, non ha nascosto che gli sarebbe piaciuto recitare anche in un personaggio maschile ma, anche se per parti minori, è stato accontentato: Plinio Fernando ha infatti recitato in Sturmtruppen e Sballato, gasato, completamente fuso, ottenendo sempre un grande successo.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky