Caricamento in corso...
11 agosto 2017

Tutte le gaffe di Kendall Jenner

print-icon
La modella Kendall Jenner

Non è piacevole essere una persona conosciuta in tutto il mondo e commettere tutta una serie di gaffe – una peggiore dell’altra – nel giro di dodici mesi. Cosa che è capitata a Kendall Jenner, la modella di casa Kardashian.

È una delle socialite più amate del web, ma non è raro che Kendall Jenner finisca al centro di polemiche per alcune gaffe – spesso commerciali – che il pubblico non perdona.

Abbonata alle figuracce?

Fare parte di una delle famiglie più famose del mondo ti mette sotto i riflettori sia in positivo sia in negativo. Per questo Kendall Jenner – la modella di casa Kardashian – è una delle socialite e delle influencer più amate e seguite che ci siano, ma anche una di quelle che più finisce al centro delle polemiche. Spesso questo accade a causa delle trovate commerciali della ragazza che a volte suscitano grande sdegno tra chi non vede di buon occhio il suo successo – che attribuiscono non ai suoi meriti, ma alla fortuna di essere nata nella famiglia Kardashian. Ultima in ordine di tempo, la polemica sulle t-shirt realizzate da Kendall insieme alla sorella Kylie: le due ragazze hanno stampato le loro facce e gli screen dei loro post su Instagram sui volti e sui loghi delle band musicali più famose di sempre. Alcuni tragicamente scomparsi, altri ancora in attività, la reazione è stata unanime e in tanti, soprattutto persone vicine agli artisti danneggiati dalle loro magliette, si sono scagliati contro Kendall Jenner e la sorella. In molti le hanno dato della razzista e hanno minacciato battaglie legali: nonostante le sue scuse, le polemiche non accennano a fermarsi.

Tra un balletto e una Pepsi, ecco servita la polemica

Un’altra pubblicità realizzata da Kendall Jenner negli scorsi mesi aveva sollevato un polverone di indignazione e protesta via social. La modella era stata la protagonista dello spot della Pepsi e la si vedeva offrire – durante una manifestazione – una bevanda a un poliziotto. Il video aveva scatenato un mare di polemiche perché avvenuto proprio nel periodo in cui la polizia statunitense era stata accusata di essere violenta e razzista nei confronti delle persone di colore. L’indignazione verso Kendall Jenner e lo spot sono stati così forti che la Pepsi ha ritirato la pubblicità per cercare di calmare le acque. Ma non finisce qui: anche lo scorso anno Kendall è stata mal vista per un servizio fotografico realizzato per Vogue Spagna. Qui la modella posava vestita da ballerina, cosa che ha fatto insorgere i professionisti del balletto, che l’hanno accusata di voler screditare la loro attività scimmiottandoli in modo goffo. Qui, però, Kendall non ha accettato le accuse e ha replicato a tono: “È così divertente che le persone hanno figli, si sposano, vivono dei drammi assurdi – e il mio incubo è invece che le ballerine siano arrabbiate con me! Quando ho realizzato il mio servizio fotografico a Vogue non sapevo nemmeno che sarei stata una ballerina fino a che non mi hanno fatto il trucco e i capelli. Non ho mai detto di capire qualcosa di danza e non l’ho mai praticata prima. Ho solo fatto il mio lavoro”.

Non si starà esagerando?

Insomma, non sempre Kendall Jenner fa la cosa giusta. Ma, come ha voluto far notare la modella, questa è una cosa normale che capita a tutti quanti: “Sono umana, faccio errori”. Forse qualcuno dovrebbe ricordarlo la prossima volta che decide di attaccarla in modo troppo pesante.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky