24 agosto 2017

Lady Diana: i dubbi della sorella sulla sua scomparsa

print-icon
La tomba di Lady Diana

Sarà che siamo nel ventennale della morte, ma certo è che la famiglia di Lady Diana ha deciso di parlare a più riprese della vita della principessa triste e del giorno che ha posto fine alla sua esistenza. E c’è anche chi solleva alcuni dubbi.

La morte di Lady Diana è da alcune persone vista come un tragico incidente, mentre da altre come un complotto per ucciderla. Nel ventennale della sua morte, la sorella esprime tutti i suoi dubbi sulla sorte della principessa triste.

Il mistero della cintura di sicurezza…

Non è una novità che quando si va a cercare qualche informazione sulla morte di Lady Diana navigando sul web ci si imbatte in decine di teorie complottiste sull’incidente avvenuto a Parigi, sotto il Pont de l’Alma, il 31 agosto 1997. Delle modalità del tragico avvenimento sono molti a non esserne convinti e adesso si è scoperto che anche la sorella di Diana Spencer, Lady Sarah McCorquodale, storce il naso di fronte a quanto accaduto. La donna ha detto nel documentario trasmesso alla BBC che se c’era una cosa che sua sorella non dimenticava mai di fare era allacciarsi la cintura di sicurezza. Senza, ha detto Lady Sarah, non sarebbe mai andata da nessuna parte. “Era ligia nel mettere sempre la cintura di sicurezza. Perché quella notte non l’ha messa? Non lo saprò mai”. Nemmeno Dodi Al-Fayed indossava la cintura di sicurezza, così come la guardia del corpo Trevor Reed-Jones, ugualmente deceduta nell’impatto. Se l’è cavata, anche se con ferite molto gravi, l’autista Henry Paul che, invece, aveva indossato la cintura come previsto dal codice stradale. Secondo il parere di alcuni medici sarebbe stato questo uno dei fattori decisivi – oltre al violento impatto ovviamente – che hanno fatto sì che Lady Diana perdesse la vita nell’incidente. Ci furono anche alcune polemiche, mai chiarite, che parlavano di ritardi dell’ambulanza e di cure prestate in modo sciatto alla principessa, che hanno portato alla sua morte. Di certo c’è che però lo schianto è stato molto violento, ed è molto difficile sopravvivere a un incidente di quel tipo – soprattutto senza cintura di sicurezza.

Le tragiche ore dopo la morte

Lady Sarah ha parlato anche di altre cose che l’hanno sconvolta il giorno che è morta sua sorella Diana e che non potrà mai dimenticare. Ad esempio, mentre alla famiglia era già stato detto che la principessa non era sopravvissuta in ospedale, ufficialmente i media parlavano di gravi condizioni, ma si diceva che la madre William e Harry fosse ancora viva. “C’è stato questo lasso di tempo di circa due ore in cui io ho parlato ovviamente con gli altri membri della mia famiglia, che mi hanno detto che Diana non ce l’aveva fatta. E durante queste due ore ogni presentatore su ogni canale diceva che era ferita ma ci si aspettava un recupero completo. E non so assolutamente perché questa cosa mi ha fatto davvero arrabbiare”. Anche il principe Harry è tornato a parlare dell’incidente di sua madre, e ha rivolto parole molto dure ai paparazzi che prima l’hanno inseguita sotto il tunnel dove è avvenuto lo schianto, e poi l’hanno fotografata proprio mentre stava morendo. Harry e William hanno parlato solo tre volte dell’incidente di cui è rimasta vittima la madre, e preferiscono ricordarla nei suoi momenti migliori, non in quelli tragici della sua morte. Che, purtroppo, hanno vissuto in modo troppo poco privato.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky