31 agosto 2017

Lady Diana: 20 anni fa scompariva colei ha cambiato la monarchia

print-icon
Lady Diana

Risate, urla, gioia: chi ha mai dato un calcio all’etichetta più forte di quello di Lady Diana? Ricorre oggi il tragico anniversario della scomparsa di una delle principesse che più hanno cambiato la storia della monarchia inglese.

Era il 31 agosto 1997 quando Lady Diana lasciava questa terra per sempre in modo tragico e doloroso. Nel ventennale della sua morte però, è bene ricordare non solo questo ma anche l’importante lascito che ha cambiato per sempre la famiglia reale.

Non la solita principessa

Aveva solo 36 anni Lady Diana il giorno della sua morte: era in macchina a Parigi sotto il Pont de l’Alma insieme al fidanzato di allora, Dodi Al-Fayed, e cercava di sfuggire ai flash dei paparazzi. Henry Paul, il pilota, ha perso il controllo della macchina e si è andato a schiantare contro uno dei piloni del tunnel, cosa che non ha lasciato scampo né a lei, né a Dodi, né alla loro guardia del corpo Trevor Rees Jones. La sua morte ha sconvolto il mondo e soprattutto i suoi figli William e Harry, che ancora oggi non si danno pace per quanto accaduto alla loro madre. Ma Diana non era solo una donna amata e piena di qualità: la sua vita, il modo in cui ha camminato per i corridoi di Buckingham Palace e i suoi continui scontri con la famiglia reale, hanno cambiato per sempre la monarchia. Lady Diana era una donna solare, allegra, ma anche piena di problemi: soffriva di ansia, era bulimica, odiava il suo matrimonio. Ma è stata la prima principessa in Inghilterra a parlare della sua battaglia contro la malattia mentale, cosa che prima era considerata da tutti impensabile. Rideva a voce forte, parlava in pubblico con toni alti. Non ha permesso che nessuno crescesse i suoi figli, né che le fosse detto come educarli. Non li portava alle partite di golf ma a quelle di calcio, e saliva con loro sulle montagne russe. Un comportamento che ha fatto storcere il naso ai reali d’Inghilterra in un primo momento.

La monarchia inglese oggi

Ma guardiamo cos’è successo oggi. Lady Diana, con il suo atteggiamento anticonformista, ha cambiato completamente la monarchia: era così amata dal popolo e dalla sua famiglia, che oggi i suoi figli si sentono liberi di adottare certi comportamenti e sdoganare certe regole. Harry, William e Kate Middleton non cercano di sopprimere le proprie emozioni e hanno deciso autonomamente come vivere la loro vita. Come Diana, anche Kate ha avuto il coraggio di licenziare la tata reale ed è lei stessa, insieme a William, a decidere l’educazione di George e Charlotte. Il primogenito andrà in una scuola mista, non maschile, e a Kensington Palace sono il Duca e la Duchessa di Cambridge a decidere come crescere i bambini, non l’etichetta reale. Può sembrare scontato, ma non è una cosa da poco: prima di Lady Diana la monarchia era un monolite inavvicinabile e difficile da comprendere per chi non avesse sangue nobile nelle vene. Oggi, e questo è anche uno dei motivi per cui il popolo inglese è così vicino alla famiglia reale, sono visti come persone normali, che affrontano i problemi di tutti. Sarebbe avvenuto lo stesso questo cambiamento senza la lotta di Lady Diana? Forse, ma magari sarebbe stato più lento.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky