05 settembre 2017

Bridget Malcom di Victoria's Secret: il toccante messaggio alle donne

print-icon
Bridget Malcom di Victoria's Secret: il toccante messaggio alle donne

Tutti la conoscono come una delle splendide modelle in lingerie di Victoria’s Secret. Dalla sua perfezione, non ci si aspetta niente di meno. Eppure, per arrivare dove si trova, Bridget Malcom ha dovuto imparare a confrontarsi con le piccole, grandi lotte che viviamo tutti ogni giorno. Ed ecco cos’ha da dire a proposito del rifiuto.

Bridget Malcom non è solo una visione eterea: è una donna piena di ispirazione e pronta a condividere con il mondo ciò che da esso ha imparato. Il suo blog personale non pullula solo di spunti fashion, ma anche di piccoli, grandi consigli dedicati alle donne – e agli uomini – di tutto il mondo. L’ultimo post, in particolare, riguarda il rifiuto e come superarlo.

Bridget Malcom parla del rifiuto nel mondo del fashion

Probabilmente molti la guardano e non riescono a comprendere come, Bridget Malcom, abbia mai potuto ritrovarsi davanti ad un rifiuto nel fashion system. Ai nostri occhi, le sue lunghe gambe flessuose e i suoi occhi grandi sono perfetti. Quando si parla del mondo della moda, però, non si può mai davvero sapere. Nonostante la sua onorata carriera da Angelo di Victoria’s Secret, quest’anno la splendida Bridget ha partecipato ai provini regolarmente. Mentre molte delle sue amiche ce l’hanno fatta, e non hanno esitato a pubblicare la grande notizia sui loro social, Bridget Malcom non ha più fatto sapere nulla, lasciando intendere. Questo, fino a poche ore fa, quando la modella ha pubblicato un lungo post sul suo blog intitolato “On Rejection” (A proposito del rifiuto), e possiamo solo immaginare che cos’è accaduto ai provini. Lei, che era abituata solo al meglio, si è improvvisamente trovata davanti una sfida molto più grande di quella a cui aveva intenzione di sottoporsi: è stata scartata da Victoria’s Secret.

“Se non è destino, non c’è niente da fare,” scrive Bridget Malcom, e possiamo solo immaginare quello che sta provando adesso, “Non siamo definiti da ciò che facciamo o non facciamo, quello che ci descrive è come facciamo le cose che facciamo. Nei nostri successi siamo umili e grati, e nei nostri fallimenti siamo pacati e riflessivi? La vita non è mai definita da una singola cosa: siamo il risultato di una serie infinita di azioni che si protraggono per un’esistenza intera. Le cose grandi sono incredibili, e dobbiamo essere grati quando ci succedono”.

Come comportarsi nei periodi di grande stress

Bridget Malcom racconta il suo modo di affrontare i momenti di grande pressione della sua vita: “Dobbiamo prenderci cura di noi stessi nei momenti di intenso stress. Siamo quello che mangiamo, e tutto ciò in cui ci lasciamo coinvolgere lascia un’impronta nella nostra mente. Queste impressioni colorano il nostro giudizio in modi che non possiamo capire del tutto, ma che si esprimono attraverso dei colpi bassi e delle reazioni emotive irrazionali. Nei momenti di transizione, quando sento di aver perso qualcosa di importante, trovo molto importante prendermi cura del mio stile di vita. Faccio attenzione alle scelte che faccio e al mio workout, mi tengo ben lontana dai social media. Lo so che lo consiglio tutti i giorni, e per la vita in generale, ma le buone abitudini nei momenti buoni ti aiutano a superare anche quelli cattivi. È così che i momenti brutti diventano più affrontabili. Mangiamo cibo vero, e non molto: perlopiù vegetali. Limitiamo il consumo di zuccheri aggiunti da cibi processati, facciamo esercizio, beviamo a sufficienza, meditiamo, immergiamoci nella natura e permettiamoci le giuste ore di sonno. Prendiamoci buona cura del corpo, e la nostra mente seguirà”. E alla fine, conclude: “L’unica cosa che importa davvero, alla fine di tutto, è come abbiamo fatto sentire le altre persone. Come abbiamo deciso di condurre la nostra esistenza su questo pianeta, per il breve tempo che ci viene concesso”.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky