Caricamento in corso...
14 settembre 2017

Il sistema Pixar: in un libro la magia dell'animazione

print-icon
sis

Da Toy Story a Cars, l’analisi di una delle più grandi case cinematografiche di animazione nel libro di Christian Uva intitolato Il Sistema Pixar edito da Il Mulino

Tutto iniziò quando la Computer Division della Lucasfilm contattò un ex animatore della DisneyJohn Lasseter, proponendogli di entrare a far parte della squadra: l’obiettivo a lungo termine era quello di realizzare un film interamente generato al computer. Nel 1989 Tin Toy fu il primo cortometraggio in CGI (computer-generated imagery) a vincere un premio Oscar ma soprattutto fu il primo in cui comparve una figura umana, un bambino, che terrorizzava i giocattoli. Da quella idea e da quella storia nascerà nel 1995 Toy Story - Il mondo dei giocattoli realizzato dalla Pixar e distribuito dalla Walt Disney Pictures.

L’analisi del sistema produttivo, estetico, ideologico e culturale di una tra le più importanti case cinematografiche americane d’animazione è affrontata da Christian Uva ne “Il Sistema Pixar”, edito da Il Mulino (pp. 189), che ripercorre più di trent’anni di vita di un brand da cui discendono opere generazionali che hanno profondamente segnato il nostro immaginario.

L’autore, che insegna Storia del Cinema e Tecnologia del cinema e dell’audiovisivo al DAMS dell’Università di Roma Tre, ripercorre le fasi di un sistema industriale nato come costola della Lucasfilm di George Lucas. Acquisita da Steve Jobs nel 1986 e divenuta nel 2006 di proprietà della Walt Disney, la Pixar rappresenta un esempio ideale di industria creativa capace di imporre a livello globale un marchio di qualità che è cifra di una precisa visione del mondo, oltre che di un solido e corposo immaginario insieme infantile e adulto.

Film comeToy Story, Alla ricerca di Nemo, Gli incredibili, Cars o Inside Out sono il frutto di un sistema industriale, narrativo, estetico e ideologico che, nel corso degli ultimi vent’anni, è stato in grado di rivitalizzare il cinema d’animazione proponendo, tra tecnofilia e nostalgia, un’articolata riflessione sull’american way of life contemporanea e, in particolare, sull’identità nazionale degli Stati Uniti alla prova delle sfide del presente.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky