Caricamento in corso...
08 settembre 2017

Addio Pierre Bergé: scomparso l'ex compagno di Yves Saint Laurent

print-icon
Addio Pierre Bergé

Si chiude con lui uno dei pezzi di storia della moda: è deceduto Pierre Bergé, l’uomo che ha vissuto cinquant’anni con Yves Saint Laurent e che ha contribuito a creare una leggenda vivente.

È scomparso all’età di 86 anni Pierre Bergé, uno dei più grandi imprenditori che il mondo della moda abbia mai avuto ed ex compagno di Yves Saint Laurent.

Un’icona della moda

Oggi il mondo della moda perde uno dei suoi volti storici: Pierre Bergé, uno degli imprenditori più famosi che ci siano mai stati, è morto all’età di 86 anni. È stato per cinquant’anni il compagno di un altro mostro sacro della moda, Yves Saint Laurent, che ha incontrato nel 1957, al funerale di Christian Dior. Un legame che si è mostrato forte sin da subito, tanto che entrambi capirono in pochissimo tempo che erano fatti l’uno per l’altro. Un sodalizio che è risultato vincente anche sul piano professionale, dato che poi nel 1961 hanno deciso di lanciare insieme l’omonima casa di moda Yves Saint Laurent, conosciuta oggi in tutto il mondo come una delle marche più prestigiose che siano mai esistite sul pianeta. Pierre Bergé, la parte razionale della coppia, che si occupava della gestione imprenditoriale dell’impresa, e Yves Saint Laurent, un turbine di idee, un mix di genio e sfrontatezza che con l’anima del compagno ha trovato l’altra metà della sua mela. La casa di moda vola, i loro lavori sono apprezzati non solo in tutta Europa, ma anche in tutto il mondo. Nonostante il grande successo, la casa Yves Saint Laurent chiude definitivamente nel 2002, anche se il marchio è tenuto in vita ancora oggi grazie a Gucci.

Una vita vissuta appieno

Pierre Bergé non si è occupato solo di moda durante la sua lunga vita, ma è stato anche presidente del consiglio di vigilanza del gruppo Le Monde e aveva collaborato anche con il mondo della politica, lavorando insieme a François Mitterrand, Jacques Chirac e Ségolène Royal. Se dal punto di vista professionale la sua è stata una vita piena, appagante, e costellata di successi, non si può dire la stessa cosa dal punto di vista sentimentale, nonostante lui e Yves Saint Laurent si siano amati per cinquant’anni. Nonostante i grandi sentimenti che hanno sempre provato l’uno per l’altro, infatti, Pierre Bergé – personalità pragmatica e improntata alla razionalità – ha sempre dovuto avere a che fare con i problemi del compagno, che aveva sviluppato una profonda depressione ed era caduto nella malattia mentale a causa di gravi problemi passati. Costretto ad arruolarsi per la guerra d’Algeria, aveva subito gravi atti di violenza e nonnismo nell’esercito, che hanno reso necessario il ricovero in ospedale. Un’esperienza che ha segnato in modo indissolubile lo stilista, che ha lottato per tutta la vita contro i problemi della droga e dell’alcol, che hanno portato il suo compagno, Pierre Bergé, ad allontanarsi e riavvicinarsi a più riprese. Anche se, ha confessato poi, il loro era un legame indissolubile in grado di passare sopra qualsiasi cosa. “Patron meraviglioso, filantropo, esteta insaziabile, grande imprenditore, uomo di cultura e di tutte le passioni, Pierre Bergé era tutto questo e ancora di più. Ma ha incarnato soprattutto un umanista che metteva il destino degli uomini davanti a tutto gli altri valori” ha detto Jack Lang, ex ministro della cultura francese.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky