18 settembre 2017

Chi è Gloria Nnaji, la modella dalle gambe chilometriche

print-icon
Chi è Gloria Nnaji, la modella dalle gambe chilometriche

Ha “sconvolto” il mondo con quelle sue lunghissime gambe, Gloria Nnaji. E, lei giura, Photoshop non c’entra. Ma c’è una sorpresa: a dispetto di quello che dalle foto sembra, la sua è una statura… mignon!

Sempre di più, la moda punta sull’unicità. Su modelle dalle caratteristiche fisiche uniche, che non inseguono la perfezione. E che sono portavoce di una bellezza non standardizzata. Tra loro c’è Gloria Nnaji, la modella dalle gambe lunghissime. Pur senza avere l’altezza di una top model.

Niente Photoshop, giura Gloria

Ha 23 anni, Gloria Nnaji. Ha la pelle scura (è infatti di origine nigeriana) e ha una particolarità: guardando il suo account Instagram – o, meglio, alcune fotografie –, le sue gambe sembrano davvero lunghissime. Ma lei è… bassina! È alta solo 1.50 m, Gloria Nnaji, ma dalle immagini proprio non si direbbe. È infatti stata soprannominata “la modella dalle gambe più lunghe del mondo” e, lei giura, Photoshop non c’entra nulla. «Questa è una foto reale, non ho usato alcun fotomontaggio. Conosco il mio corpo: so come far risaltare i miei punti forti e come nascondere quelli più deboli», ha dichiarato nel corso di un’intervista a Yahoo Beauty, commentando una foto che la ritrae, in crop top e pantaloni dorati, seduta su di un tavolo in un’elegante location. Lontana dai fotoritocchi, e dai trucchi del web, quell’immagine sarebbe quindi frutto solo di una particolare posizione del corpo. Tuttavia, l’effetto è singolare: l’hanno notato i suoi fan, ma anche chi non la conosceva. Facendole guadagnare quasi 2000 like in poche ore, ma anche tantissimi repost in giro per il web. Pantaloni a zampa e sguardo fiero, Gloria Nnaji – con quella sua gamba aperta a formare un angolo di 45°, e l’altra distesa dinnanzi a sé – nel suo metro e cinquanta è bellissima. Ed è bellissima così, piccolina, come ha dimostrato postando poi un video in cui – con top e gonna alta a tubino, color verde acido – la sua statura mignon si nota. Anche lei, del resto, da quella foto “gold” è rimasta inizialmente un po’ scioccata: «Appena l’ho vista, ho chiesto a Tayo (Junior, il fotografo che ha realizzato lo shooting) cosa avesse fatto alla mia gamba, e lui mi ha risposto: “niente”». Della serie: una giusta posizione, può far sembrare tutte delle super stangone.

Sentirsi uniche, e belle

Da Duckie Thot – la modella che sembra una Barbie nera – a Sophia Hadjipanteli, la modella col monociglio, la moda sembra volersi allontanare sempre di più dai canoni di una bellezza stereotipata. E mentre alcuni brand continuano a far sfilare modelle altissime-magrissime-perfettissime, altri marchi puntano sulle caratteristiche uniche. E su tutte quelle particolarità che rendono una persona diversa da tutte le altre. C’è Winnie Harlow, la splendida top model affetta da vitiligine; e c’è Ashley Graham, portabandiera della moda curvy. E poi indossatrici androgine, albine, affette da strabismo. A dimostrazione di quanto la bellezza non sia univoca, e non sia oggettiva. Ma anche a diffondere un messaggio, che per la moda è un po’ insolito: ogni donna (ma anche ogni uomo) deve accettarsi e amarsi per come il suo aspetto è, senza aspirare ad un ideale di bellezza quasi sempre irraggiungibile. Un messaggio positivo, in un mondo sovraffollato di ritocchi inverosimili, e di casi di cyber-bullismo. Un messaggio di cui le celebrities iniziano a farsi portavoce, per insegnare a sentirsi a proprio agio nella propria pelle.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky