06 ottobre 2017

Julia Roberts: "Da ragazza ho rifiutato molti ruoli da attrice"

print-icon
 Julia Roberts: "Da ragazza ho rifiutato molti ruoli da attrice"

Julia Roberts ama la sua carriera d’attrice. Più di ogni altra cosa, però, ama la sua famiglia e i suoi bambini. Ecco perché negli ultimi anni si è presa una pausa dalla recitazione intensiva e attende che il ruolo perfetto bussi alla sua porta. Agli esordi, però, Julia Roberts era una donna molto diversa da quella che è oggi.

Il sorriso di Julia Roberts ha scritto la storia cinematografica degli ultimi 30 anni. Con la sua disarmante bellezza da angelo e il suo talento, l’attrice ha ottenuto la parte in “Pretty Woman” e, da quel momento, è diventata una presenza irrinunciabile sul grande schermo che ci piace. Quando si tratta di scegliere un copione, però, la Roberts è un osso duro.

Julia Roberts? Un osso duro

Se vuoi Julia Roberts nel tuo film, devi prepararti a una dura lotta a colpi di copione. Sin dai tempi in cui era giovanissima e si affacciava al mondo dei riflettori e delle telecamere, la bella Julia ha sempre dato del filo da torcere ai registi. Quando riporta la mente al passato, mentre il click delle macchine fotografiche la immortala in un meraviglioso abito rosso di tulle, Julia Roberts è impietosa sulla persona che era agli esordi della sua carriera. «Non ero nient’altro che una mocciosa egoista che correva in giro a fare film,» racconta con un’encomiabile autocritica. È stato il tempo a trasformarla, e con il tempo anche l’amore di suo marito, Daniel Moder, e dei suoi tre bambini. Per il momento, la Roberts vuole concentrarsi solo sull’essere una mamma modello: se un ruolo è destinato ad essere suo, probabilmente arriverà da lei e busserà alla sua porta. «Voglio che sia tutto naturale. Non ho intenzione di cercare nuovi ruoli, vorrei che fosse tutto assolutamente spontaneo, voglio leggere un copione e dire ‘Ok, per questo mollerei tutto’».

Julia Roberts, corteggiata dai registi?

Julia Roberts ama farsi corteggiare dai copioni sin da quando era una ragazzina: «Quando avevo vent’anni non ho lavorato per un paio di anni. Il motivo? Leggevo i copioni e pensavo ‘sembra solo a me o questa roba fa schifo?’ Ho deciso che avrei coperto le spese dell’affitto in qualche modo e avrei atteso una parte migliore. Già a 20 anni mi avevano viziata con dei ruoli superlativi, quindi sin da subito mi permettevo di scremare». Una donna fortunata. E ancora più fortunata lo è alla luce della splendida famiglia che ha sconvolto la sua vita. Ormai non si tratta più di lei, com’era agli esordi della sua carriera: ormai, per Julia Roberts, quel vecchio “io” si è tramutato in un “noi”. «Ho fatto tante cose meravigliose durante la mia carriera, e vorrei farne ancora naturalmente. Ma se le farò, le farò perché voglio dare una buona impressione ai miei bambini. Però, sapete cosa? Sono già abbastanza viziata». L’intervista per l’Harper’s Bazaar ha rivelato anche l’unica persona con cui, potendo scegliere, Julia non lavorerebbe mai, ovvero suo marito: «Sarei terrorizzata all’idea di lavorare con Danny, perché sentirei il bisogno di fare colpo su di lui ancora una volta».

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky