Caricamento in corso...
24 ottobre 2017

Cara Delevingne: "Ecco perché sono diventata una modella"

print-icon
Cara Delevingne: "Ecco perché sono diventata una modella"

A volte, diventare modelle è una necessità. Cara Delevingne ha rilasciato un’intervista molto personale e toccante sulla sua carriera e su tutto quello che ha dovuto passare, emotivamente parlando, per sentirsi un’attrice realizzata. Diventare top model, per lei, non è stato altro che un rito di passaggio per sfuggire ai suoi guai.

Cara Delevingne è diventata modella per sfuggire ai suoi guai e ai suoi pensieri. Per lei, che nel cuore ha il sacro fuoco dell’arte, il talento è una cosa seria. Attrice di successo, ragazza meravigliosa, musicista capace e adesso anche scrittrice. Ma tutto è cominciato in passerella, dove Cara si era rifugiata per scappare dai suoi guai emotivi.

Cara Delevingne, modella per necessità

Nel corso della sua più recente intervista con lo Stellar Magazine, la 25enne Cara Delevingne ha rivelato che l’unico motivo per cui ha iniziato a calcare le passerelle risiedeva nel bisogno di evadere dai suoi problemi emotivi. Diventare una diva ammirata, dal corpo perfetto, è stata una manna dal cielo arrivata nel momento giusto della sua vita: «Stavo attraversando un periodo della mia adolescenza in cui sentivo il bisogno di compiacere tutti quanti,» ha raccontato Cara, autrice di un teen-drama tutto da gustare, pagina dopo pagina. «Facendo quello che facevo per sfuggire dai miei stessi problemi. Non avevo nessuna intenzione di affrontare quello che stava succedendo nella mia testa. E questa è la storia di come sono diventata una ragazza infelice».

Tutto è cambiato, però, quando finalmente Cara Delevingne ha raccolto il coraggio nelle sue mani e si è gettata nel mondo del cinema. Recitare, per lei, è stato meglio di qualsiasi medicina si potesse mai sperare di prendere: «Diventare un’attrice mi ha aiutata a riflettere sulle mie emozioni, mi ha insegnato soprattutto ad esprimerle. A essere presente in ogni momento, e viverlo». A prenderla per mano in quest’avventura c’è la sua madrina, Joan Collins, sempre pronta ad assicurarsi che Cara venga pagata tanto quanto i suoi colleghi uomini.

L’industry che fa paura

Negli ultimi tempi, Cara Delevingne si è confessata sui social per affrontare, con coraggio, tutto quello che non le va giù dell’industria dove lavora. Per lei, che dall’esterno sembra essere la ragazza più fortunata del mondo, non è stato facile. L’attrice ha colto l’occasione di un post su Instagram per confessare la sua personalissima esperienza con Harvey Weinstein. A quanto pare, l’ex magnate dello spettacolo le avrebbe fatto capire molto chiaramente che se continuava a manifestare la sua omosessualità in pubblico non sarebbe mai riuscita a fare carriera. Le ha anche detto che non avrebbe mai dovuto farsi vedere in giro in atteggiamenti troppo affettuosi con una donna. Cara Delevingne ha ricordato quella volta che stava facendo le audizioni per “Tulip Fever” e il produttore la ha invitata a più riprese in camera sua, nonostante i suoi molteplici rifiuti. «Alla fine, ho accettato. Quando sono arrivata ho notato subito che nella stanza c’era un’altra donna, e ho pensato che sarei stata al sicuro. Tuttavia, mi sbagliavo. Ci ha chiesto di baciarci. A quel punto mi sono alzata e ho cercato di sviare. Gli ho detto: “Lo sai che so anche cantare?” E così ho iniziato a cantare, nella speranza che la situazione si mettesse un po’ meglio. E poi ha cercato di baciarmi mentre stavo uscendo. Avevo così tanta paura di denunciarlo, temevo avrei rovinato la sua famiglia. Mi sentivo come se fosse tutta colpa mia. Così tante donne sapevano, ma nessuna di noi aveva la forza di parlare».

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky