Caricamento in corso...
24 ottobre 2017

Nathalie Emmanuel di GoT: "Di questi tempi c'è bisogno di più musica"

print-icon
Nathalie Emmanuel di GoT: "Di questi tempi c'è bisogno di più musica"

Abbiamo imparato a conoscere Nathalie Emmanuel grazie al suo ruolo di Missandei, la poliglotta assistente di Daenerys Targaryen, nella serie televisiva Sky Atlantic Il Trono di Spade. L’abbiamo amata anche in “Fast & Furious”. Quello che di lei non sapevamo? Questa donna speciale è anche convintamente femminista e, sorpresa, è nata con un talento naturale per la musica rap.

Il suo rap femminista l’ha portata sulle vette dei trend social e l’ha resa una rapper d’avanguardia, contro ogni schema e contro ogni convenzione. Lei, con il #forthepussy rap ha saputo portare una ventata d’aria fresca nel mondo con messaggi di uguaglianza e rispetto per le donne. E che stile!

Nathalie Emmanuel: rapper nel DNA

Nel corso della sua più recente intervista con il Refinery29, Nathalie ha rilasciato una dichiarazione d’amore al suo rap e ha saputo portare una ventata di freschezza in un periodo letteralmente affossato dallo scandalo Weinstein. Le sue rime femministe erano quello che ci voleva per dare la carica alle donne nel grande momento della rivalsa: “How about we just get equal pay for the pussy?” è la base da cui è nata una storia d’amore tra Nathalie Emmanuel e il movimento #forthepussy che desidera più uguaglianza tra uomo e donna, anche e soprattutto sul posto di lavoro. «Ho sempre amato scrivere poesie, e sono sempre stata particolarmente brava a scrivere le rime. Ma il rap, no, non l’avevo mai fatto prima. Quel giorno in cui ho pubblicato il video della mia canzone non sapevo ancora niente della faccenda Weinstein, e non sapevo nemmeno di quello che aveva fatto Trump in America ai diritti delle donne. Mi trovavo in viaggio. Però quando ho pubblicato i miei amici hanno reagito positivamente, e alla fine in qualche modo sembrava che stessi reagendo alla situazione attuale. Elettrizzante è dire poco».

Le donne che ispirano Nathalie

Quando parla delle donne, Nathalie Emmanuel lo fa con rispetto e una punta d’orgoglio: «Mi ispiro alle donne, mi lascio ispirare da loro. Sono attrici, registe, autrici ma anche solo donne piene di ottimismo e positività che ho incontrato sui social». Ma che cos’è per lei il femminismo? «Sono dell’idea che il concetto di femminismo sia maturato molto, e non credo che gli uomini siano così sciocchi da cadere nel pregiudizio che il femminismo sia un altro modo per dire che odiamo gli uomini. È una scusa che utilizzano coloro che desiderano mantenere lo status quo, ma niente più. L’opinione degli uomini sul femminismo sta lentamente trasformandosi e vedo sempre più uomini dichiaratamente femministi».

Per quanto riguarda la situazione attuale, Nathalie è ottimista più che mai: «Le cose non stanno andando poi così male, nella società! La gente si arrabbia e si infuria perché crede in ciò che fa, ci mette tutta se stessa: ecco perché le cose cambieranno. Perché vogliamo vederle cambiare con così tanta passione. E se c’è una cosa che spero emerga da questa faccenda è che le donne non devono in nessun modo accettare gli abusi pensando che sia il modo in cui gira il mondo, o l’ordine naturale delle cose. Fanno bene ad arrabbiarsi e a condividere le loro storie. È il momento giusto».

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky