Caricamento in corso...
30 ottobre 2017

Penelope Cruz sul set di Orient Express: "Come il 1° giorno di scuola"

print-icon
Penelope Cruz sul set di Orient Express: "Come il 1° giorno di scuola"

Quando il cast di “Assassinio sull’Orient Express”, la trasposizione cinematografica del capolavoro di Agatha Christie, si è incontrato per la prima volta, è stato come presentarsi al primo giorno di scuola. Un’esperienza così emozionante che sembravano tutti attori alle prime armi, Penelope Cruz inclusa!

Kenneth Branagh è un regista rispettato che lavora sodo per costruire il suo impero nel mondo dello spettacolo cinematografico. Ora che finalmente può presentare il suo nuovo titolo di successo, “Assassinio sull’Orient Express”, con un casting d’eccezione, non vede l’ora di rivelare i dettagli succulenti dietro le quinte di una delle pellicole più attese degli ultimi tempi.

Sul set, come il primo giorno di scuola

Sir Kenneth Branagh si confessa ai microfoni del The Daily Telegraph e rivela che il primo giorno sul set di “Assassinio sull’Orient Express” (tratto dal romanzo della giallista Agatha Christie), è stato un po’ come il primo giorno di scuola. E dire che l’esperienza, all’interno del cast, non manca di certo: pensiamo a nomi del calibro di Judi Dench, Penelope Cruz, Michelle Pfeiffer, Derek Jacobi e Johnny Depp e immaginiamoli con il loro bel grembiulino, mentre si saluta con timidezza come se non avessero mai fatto niente del genere prima di quel momento. «La prima volta che si sono incontrati,» ha raccontato il regista Branagh, «Erano come bambini il primo giorno di scuola, timidi e con i visi tutti preoccupati, l’aria vulnerabile». Fortunatamente, però, quell’indugio non è durato a lungo. Non appena le riprese sono cominciate, infatti, la loro capacità è venuta a galla e in poco tempo la macchina della produzione ha iniziato a girare a dovere.

Assassinio sull’Orient Express: omicidi (sul set) e poi giochi da tavolo

Fortunatamente, non ci è voluto molto perché il cast cominciasse ad ingranare e, addirittura, decidesse di incontrarsi anche dopo le riprese del film. Kenneth Branagh, regista di “Thor”, ha confessato che il cast di “Assassinio sull’Orient Express” si è dilettato in più serate di Trivial Pursuit nel camerino di Judi Dench. «Trascorrevano il tempo raccontandosi storie bellissime, ed erano tutti appassionati di giochi da tavolo. Amavano i giochi di trivia, tutte quelle cose, ed erano davvero giocatori competitivi all’ennesima potenza. Almeno, molti di loro». E non finisce qui. Le confessioni di Branagh proseguono rivelando che la migliore in assoluto in questo genere di giochi si è rivelata essere Judi Dench, che con le parole è un asso. Ma mai sottovalutare Penelope Cruz: «Penelope ti guarda con quell’aria da ‘Proprio non ti capisco, sono davvero troppo spagnola per capirlo’ e quando la stai già sottovalutando ti lascia completamente di sasso, e vince la partita». La politica di Kenneth Branagh quando si tratta di scegliere il suo cast? Solo persone di talento, naturalmente, ma c’è anche qualcos’altro: «Non voglio lavorare con nessuno che non possieda il senso dell’umorismo. Non mi interessa lavorare con qualcuno che non sa farsi una risata quando ce ne è bisogno». Tra i grandi amici di sempre, c’è Judi Dench, 82 anni, attrice favolosa e grande conoscenza di Kenneth: «Quando le ho chiesto di far parte del cast dell’Orient Express, stavamo entrambi recitando in una rappresentazione teatrale de Il racconto d’Inverno di Shakespeare, e lei era completamente nuda dalla cintura in giù. Eravamo così presi dal discorso che io non l’avevo notato, e nemmeno lei. Stavamo per uscire nelle strade del West End con una Judi Dench decisamente sconveniente. Che situazione!»

@orientexpressmovie #judidench #kennethbranagh #daisyridley #michellepfeiffer #asesinatoenelorientexpress

Un post condiviso da Penélope Cruz (@penelopecruzoficial) in data:

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky