Caricamento in corso...
31 ottobre 2017

Patrick Stewart riceve il Legends of Cinema Award: "Sono onorato"

print-icon
Patrick Stewart riceve il Legends of Cinema Award "Sono onorato"

Patrick Stewart si è recato poche ore fa al Savannah Film Festival insieme alla sua splendida moglie Sunny Ozell per ricevere il favoloso premio alla carriera “Legends of Cinema Award”. L’attore britannico di 77 anni è ancora in forma smagliante mentre, mano nella mano con la consorte, calamita l’attenzione di tutti i fotografi.

Patrick Stewart è stato recentemente insignito del “Legends of Cinema Award” nel corso del Savannah Film Festival, dove ha calcato il red carpet in compagnia della moglie Sunny Ozell. Lui ha 77 anni, lei 38: lo stile sfoggiato sotto i flash è ancora perfetto e, nonostante il tempo che passa, i due sanno ancora come rendersi i protagonisti di un evento.

Patrick Stewart è una leggenda

Patrick Stewart si trovava al Savannah Film Festival per ricevere il suo “Legends of Cinema Awards”. Nel corso dell’intervista con il giornale Savannah Morning News, Patrick ha espresso tutta la sua emozione per un evento così importante: «È quasi incredibile che sia successo, soprattutto perché io non riesco proprio a vedermi come una leggenda. Tuttavia, sono davvero, davvero onorato di aver ricevuto questo premio, che mi riempie d’orgoglio». Mentre si trovava a Savannah, Patrick Stewart ha colto l’occasione per rispondere alle domande di un Question & Answer sul suo personaggio di X-Men, il Professor X Charles Xavier, apparso per l’ultima volta in Logan. Nel corso della conversazione, l’attore ha puntualizzato che in tutta probabilità ci saranno altri capitoli di quel franchise, ma che lui è più che mai risoluto a non farne più parte. Lui, il Capitano Jean-Luc Picard dell’astronave Enterprise del nostro cuore in Star Trek, ha le idee molto chiare sul mondo dello spettacolo e su ciò che dovrebbe rappresentare all’interno della società moderna: «C’è qualcosa che riguarda l’arte… Il suo grande potere di cambiare le vite che tocca. Certo, il nostro obiettivo primario è quello di essere degli intrattenitori, perché se non riesci a intrattenere il pubblico è tutta una perdita di tempo. Dopo di che, però, ciò che conta è essere in grado di dare alle persone dei suggerimenti e idee che si possano applicare ad altre vite, ad altre situazioni in altri luoghi. Idee che normalmente non potrebbero nemmeno pensare di prendere in considerazione. È così che l’attore esercita il suo impatto sul mondo».

Patrick Stewart: un sognatore radicale

Sin dai suoi esordi, Patrick Stewart ha sempre trovato il tempo e lo spazio di sognare in grande. Anche quando di grande c’era solo il buco nel suo portafoglio. Aveva appena 19 anni, era appena uscito da scuola eppure era già sorprendentemente calvo: «Ero già così a quell’età, e credevo che la mia vita professionale e sentimentale fosse finita prima ancora di iniziare». Mentre i debiti si accumulavano, Patrick Stewart ha trovato posto in un piccolo teatro inglese come assistente, dove nel caso ci fosse stata necessità, poteva anche ricoprire qualche ruolo secondario. «Tutte le mattine andavo ad aprire il teatro, mettevo l’acqua sul fuoco per tè e caffè e davo una bella pulita al palco. Questi erano i miei compiti: mentre spazzavo, guardavo verso la platea ed ero sul palco. In quei momenti mi sentivo al settimo cielo, e ho capito che quella era la mia strada».

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky