Caricamento in corso...
08 novembre 2017

Carlo Cracco e Lapo Elkann inaugurano Garage Italia a Milano

print-icon
Carlo Cracco e Lapo Elkann inaugurano Garage Italia a Milano

Garage Italia” è il nuovo progetto imprenditoriale di Lapo Elkann che, per l’apertura a Milano ha voluto un partner d’eccezione: Carlo Cracco. Lo chef è stato messo da Elkann a capo dei bar e dei ristoranti della struttura.

Da un’ex stazione Agip a un centro stile creativo: Garage Italia è l’ultimo progetto imprenditoriale di Lapo Elkann che ha voluto la collaborazione dello chef Carlo Cracco per l’apertura dell’hub a Milano.

Un centro di creatività, lavoro e punto di ritrovo per i milanesi

Garage Italia è un centro che nasce dall’idea di Lapo Elkann di customizzare tutto quello che si muove: auto, moto, barche, bici ma anche elicotteri o grandi yacht. A capo dell’area bar e ristorazione lo chef per eccellenza: Carlo Cracco. Garage Italia sarà aperto tutti i giorni dalle 9.30 alle 2.00 di notte, con i suoi 1700 metri suddivisi su due piani, sarà il luogo dove lavorare ma anche un punto di incontro e di ritrovo per i milanesi. L’edificio si trova in Piazzale Accursio, dove Enrico Mattei, che all’epoca era presidente dell’ENI, fece costruire nel 1953 una stazione di servizio Agip. Dopo un grande lavoro di restauro per portare gli esterni al colore originale e ripulire i mosaici sulle tettoie, l’edificio richiama fortemente quello degli anni Cinquanta ma guarda verso il futuro. Due piani, più uno splendido terrazzino con giardino tropicale e un piano interrato, tutto è stato opera di Michele De Lucchi, designer e architetto già stretto collaboratore di Lapo Elkann. È proprio De Lucchi a riconoscere la grande intuizione dell’imprenditore: «Uno streamline moderno, che dava l’impressione di un edificio pronto a spiccare il volo. Lapo Elkann ha riconosciuto in questo oggetto abbandonato da tanti anni un grande valore e ne ha fatto una architettura aperta a tutti quelli che hanno la curiosità e la volontà di vedere oltre quello che già esiste».

L’entusiasmo di Carlo Cracco

Carlo Cracco, appassionato di motori e già amico di Elkann, ha accolto con molto entusiasmo l’invito del rampollo di casa Agnelli: «È stato bellissimo e stimolante lavorare su questo progetto. Garage Italia è un contenitore magico in cui convivono il divertimento, la creatività, la buona cucina, la passione, il sogno. La cucina che proponiamo è all'insegna del made in Italy, con piatti semplici e accessibili a tutti, con l'assoluta qualità e ricerca delle materie prime, che parte dalla grande ricchezza delle ricette italiane e regionali». Lo chef cura non solo i menu del ristorante di 50 coperti al piano superiore dell’edificio ma anche l’offerta gastronomica del bar, con snack veloci, insalate e aperitivi. I piatti sono ispirati alle ricette della famiglia Agnelli: «Sono piatti storici che facevano parte del menu della famiglia, una specie di percorso che va da Nord a Sud, con qualche interessante particolare creativo». Il resident chef è il trentenne vicentino Gabriele Faggionato, proveniente dalla squadra di Cracco. Tra i piatti, tutti con nomi che richiamano la famiglia Agnelli o il mondo dei motori, ci saranno il Risotto dell’Avvocato, con scampi arrosto e burro affumicato, il Giardino di donna Marella, un carpaccio di pesce marinato, o le Tagliatelle Millemiglia, condite con coda di manzo e rucola. Il prezzo dovrebbe aggirarsi sui 60-70 euro e sia Lapo Elkann che Carlo Cracco assicurano che sarà un nuovo punto di ritrovo per i milanesi – e non solo – di tutte le età.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky