Caricamento in corso...
09 novembre 2017

Monica Bellucci spiega: "Noi donne dobbiamo difenderci ed esplodere"

print-icon
Monica Bellucci parla alle donne

Monica Bellucci ha vinto il Premio Virna Lisi e ha colto questa occasione per parlare dei grandi scandali che stanno turbando il mondo del cinema. Secondo l’attrice infatti le donne non devono avere paura di difendersi e di esplodere: ecco il suo pensiero.

Considerata un’icona di stile e femminilità, Monica Bellucci ha ricevuto un importante riconoscimento, aggiudicandosi il Premio Virna Lisi. La splendida attrice di origini umbre ha colto questa occasione per commentare i grandi scandali che stanno turbando il mondo del cinema, ad Hollywood, ma non solo: secondo lei le donne non devono avere paura, anzi, devono continuare ad esplodere, costruendo un autentico cambiamento.

Monica Bellucci e il suo pensiero sulle donne

Gli ultimi scandali che hanno travolto Hollywood, come i casi di Harvey Weinstein e Kevin Spacey, sono ormai sulla bocca di tutti: il mondo del cinema ha subito un colpo drammatico e mai come oggi stanno venendo a galla segreti oscuri. Dopo aver conseguito il Premio Virna Lisi, Monica Bellucci ne ha approfittato per parlare alle donne delle donne: secondo l’attrice umbra infatti in questo momento sicuramente negativo, le donne hanno trovato il coraggio di esprimersi, alla conquista di una nuova libertà. Dopo aver subito soprusi ed essere state costrette ad un trattamento di secondo ordine, le donne hanno deciso di esplodere e parlare: secondo Monica questa presa di coscienza è importantissima e si è dichiarata molto felice di sapere che le sue due figlie vivranno in un mondo in cui sono tante le eroine coraggiose che non rimangono nell’ombra. Da sempre icona di fascino e femminilità, la Bellucci non si è mai tirata indietro quando si trattatava di sostenere un dialogo serio e costruttivo su queste tematiche e anche questa volta ha voluto manifestare apertamente la sua posizione.

La differenza tra avances e molestie

Durante la premiazione a Roma, a fianco di Monica Bellucci, c’era uno dei suoi grandi mentori: il regista italiano Giuseppe Tornatore. Da alcuni giorni anche su di lui si sono scatenate una serie di polemiche: Miriana Trevisan infatti ha accennato a delle avances che lei stessa avrebbe subito da parte del noto maestro del cinema. Sono state molte le attrici che si sono schierate dalla parte di Tornatore e tra queste c’è anche la Bellucci che ha spostato il piano della discussione su un nodo centrale: la differenza tra avances e molestie. Oltre ad aver definito il regista un uomo eccezionale e di grande classe, Monica ha ribadito che sia fondamentale per le donne imparare a cogliere le diverse sfumature dei comportamenti e dei gesti maschili: in questo modo sarà più facile essere pronte a difendersi in caso sia necessario. L’attrice umbra ha imparato a controllare il comportamento maschile alla tenera età di quattordici anni e da allora non ha mai smesso: oltre a parlare di questi aspetti, la Bellucci ha riservato anche qualche parola di ottimismo. Secondo lei oggi gli uomini sono più portati a compiere gesti di gentilezza e cavalleria ed è in questa direzione che bisogna lavorare per ridurre drasticamente i tentativi di violenza e molestia. Dopo il suo intervento a Roma, la splendida regina di bellezza volerà in Australia per interpretare il suo primo film horror, Nekromancer, diretto dai fratelli Kiah e Tristan Roache-Turne, e ha anticipato che si tratterà di un ruolo davvero cattivo. 

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky