21 novembre 2017

Victoria's Secret: 4 qualità che deve avere un angelo

print-icon
Victoria's Secret: 4 qualità che deve avere un angelo

Essere un “angelo” di Victoria’s Secret non è per tutti. Ma quali sono le caratteristiche imprescindibili che una modella deve avere, per calcare la passerella del celebre brand di lingerie?

Essere scritturate per uno show di Victoria’s Secret, per una modella è già una consacrazione. Ma diventare un Angelo del brand, quello è un vero sogno. A cui pochissime riescono ad accedere. Perché, per indossare le ali del marchio di lingerie per eccellenza, bisogna rispondere a caratteristiche molto particolari. Essere bellissime non basta, serve qualcosa (o forse molto) di più.

Allenamento e personalità

Nella carriera professionale di una modella, sfilare per Victoria’s Secret è una delle vette più ambite. Tante sono le modelle che descrivono la chiamata che le confermava in passerella per uno degli show del brand, come uno degli attimi più belli della loro vita. C’è però un ruolo, che più di tutti è ambito. Più di una sfilata con i celebri completini intimi, più della partecipazione ad uno show spettacolare: è diventare uno degli Angeli. Una sorta di elezione (e di elevazione) per una modella. Che, da quel momento, diventa una vera celebrity. Una star dei social media, con milioni e milioni di followers. Una sorta di “personal brand”, con ricchissimi contratti da testimonial, con collaborazioni – in veste di designer – per importanti case di moda. Talvolta, è persino il via per lanciare un proprio business in campo fashion, ma anche nell’industria della bellezza o dell’alimentazione. Diventare uno dei Victoria’s Secret Angels, tuttavia, non è semplice: bisogna rispondere a quattro caratteristiche (almeno). La prima? Allenarsi ogni giorno, talvolta anche mentre si è impegnate su di un set. E non basta farlo una volta al giorno: generalmente, gli Angeli si allenano mattina e pomeriggio, soprattutto nelle settimane che precedono lo show. Una delle più virtuose in questo senso è Adriana Lima, che ha raccontato nel corso di una recente intervista: «vado in palestra tutti i giorni. Se non posso farlo, mi alleno ovunque, ad esempio nella mia camera da letto». Ovviamente, mantenere un certo aspetto è parte del mestiere di una modella. Ma qui, si è a rischio estremismo. Persino sul set, molte volte gli Angels si allenano. Il motivo? Posare per una campagna della linea sportiva di Victoria’s Secret. Inoltre, come ogni altro brand, anche la celebre Maison di intimo ha come obiettivo l’aumento delle vendite. Lo sa bene Ed Razek, che ha lavorato qui per vent’anni e che ha l’occhio per capire chi può rappresentare il marchio e il suo pubblico: donne sensuali, favolose. «Gli Angeli devono parlare alle donne, perché rappresentano il 99% della clientela. Devono essere le più che belle che un uomo, o una donna, abbia mai visto. Le donne devono dire: “Voglio apparire così. Voglio avere quella personalità, quella forza, quella fiducia in me stessa”», ha dichiarato.

Disciplina e personalità

Ma non bisogna solo avere un corpo eccezionale, per diventare un Victoria’s Secret Angel. Anche la disciplina è importante: ci si deve impegnare duramente, lavorare in modo etico. E, anche se non tutte sono come Adriana Lima – che è capace di saltare la corda per tre ore di fila – le modelle che lavorano col brand lo sanno bene: non ci può mai rilassare. È importante alimentarsi in modo sano, e dormire un giusto numero di ore. Inoltre, bisogna avere una forte personalità e grandi ambizioni. Quelle modelle che – alla fine di uno show – lanciano un bacio al pubblico, spesso incontrano i loro fan durante le presentazioni di un prodotto. Ed è in quelle occasioni, che si rivelano per davvero. Molte di loro sono diventate delle star tv, altre delle imprenditrici: Heidi Klum in Project Runaway, Tyra Banks in America’s Next Top Model, Karlie Kloss e Miranda Kerr hanno creato dei loro marchi. Della serie, oltre le gambe c’è di più…

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky