11 dicembre 2017

Dita Von Teese lancia una nuova fragranza: "La volevo... diabolica"

print-icon
 Dita Von Teese lancia una nuova fragranza: "La volevo... diabolica"

Se c’è una cosa che ti rende veramente una celebrità è una linea di profumi e fragranze interamente ispirate alla tua popolarità. Dita Von Teese, maestra di seduzione e showgirl senza precedenti o eredi al mondo, ha deciso di porre la firma ad una profumazione che esprimesse una sensualità implicita, maliziosa, allusiva e sussurrata. Un profumo che la descrivesse alla perfezione in ognuna delle molte sfumature che compongono il suo personaggio pubblico.

Dita Von Teese è una maestra di seduzione: senza esagerare, possiamo affermare che la sua capacità di interpretare la femminilità, attraverso i suoi look e il burlesque, sia diventata con il tempo e la pratica semplicemente unica nel suo genere. Mentre ci chiediamo chi, tra qualche anno, sarà capace di prendere il suo posto, c’è un uomo al mondo che ha sempre sognato di immortalare la sua bellezza attraverso le note elaborate di una fragranza femminile.

Douglas Little, il fondatore di Heretic Parfums (e stalker di Dita)

«Volevo che il mio brand assumesse alcune delle connotazioni più diaboliche che si potessero riscontrare nel mercato,» ha raccontato il fondatore di Heretic Parfums, Douglas Little, «Il mio brand si occupa di fragranze, di candele e spazi interni, e mi sono sempre ispirato al concetto di bellezza pericolosa. Mentre preparavo la mia collezione, mi struggevo all’idea di dover trovare una donna che fosse l’incarnazione della femme fatale. E alla fine… Sono diventato quasi il suo stalker». Douglas è sempre stato un po’ ossessionato dalla bellezza di Dita: «Era l’unico argomento di cui mi andasse di parlare, da bambino. La amavo». Da questa intesa quasi morbosa è nata una collaborazione che promette di tingere di una sfumatura sexy e stravagante i boudoir delle donne di tutto il mondo: Scandalwood è la nuova eau de parfum e linea di candele che ha reso giustizia alla bellezza di una donna senza rivali e all’ideale di perfezione che si è fatto il mastro profumiere.

Scandalwood: pronte a scandalizzare?

«È fantastico poter lavorare con qualcuno che condivide con me la stessa filosofia sui profumi. Qualcuno che non abbia timore di creare qualcosa di pericoloso, e non troppo commerciale. Non voglio che il profumo a cui apporrò la firma sia una fragranza mediocre,» racconta Dita Von Teese ai microfoni di Forbes. Certo, non è la prima volta che la regina del burlesque si butta a capofitto nel mondo della profumeria: nei suoi trascorsi, ha lavorato con «le grandi marche» (come le chiama lei), per produrre ben 4 differenti profumazioni. Eppure, quando si tratta di creare un prodotto da vendere, bisogna scendere a compromessi con la propria creatività, e ideare qualcosa che possa incontrare il gusto delle masse. Ecco perché Dita preferisce lasciarsele alle spalle: «L’industria dei profumi delle celebrità è fatta per produrre fragranze che ti facciano “profumare come loro”. C’è anche il nome sulla bottiglia per ricordartelo sempre. Con le vecchie aziende ho avuto parecchie difficoltà: volevano mettere piume sulle boccette, mentre io volevo solo parlare di eleganza, bellezza e della semplicità della fragranza. Sarà un vero complimento, per me, se la metà della popolazione mondiale non riuscirà ad apprezzare Scandalwood». La profumazione sarà disponibile sul sito web della Heretic Parfum a partire da 165 dollari a flacone. Siete pronte a osare con qualcosa di mai odorato prima?

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky