20 dicembre 2017

Kate Winslet e la sua straordinaria style evolution da vera star

print-icon
Kate Winslet style evolution

Il pubblico freme per ammirare l’ultima grande interpretazione di Kate Winslet nel film di Woody Allen, che la celebrerà nell’ennesimo ruolo femminile di successo. Dai suoi inizi con Titanic le cose sono decisamente cambiate e non solo nelle sue interpretazioni, ma anche nel look: ecco la sua style evolution da vera star.

Kate Winslet è una vera star, ma la è diventata con il tempo, realizzando interpretazioni eccezionali ed evolvendosi con il suo look a primo impatto molto sobrio e classico. L’attrice di Hollywood ha conquistato il cuore del pubblico fin dalle sue prime esibizioni e continuerà a farlo anche ora che sarà protagonista del nuovo film di Woody Allen “La ruota delle meraviglie”. La star nel corso degli anni ha interpretato differenti ruoli femminili, creando diversi ritratti di donna dalle mille sfumature. A pensarci bene però, non sono solo i suoi ruoli ad essere cambiati, ma anche il suo look e la sua style evolution lo conferma.

Da Titanic a Woody Allen, come è cambiato il suo look

Classica, sobria e mai eccessiva: Kate Winslet si potrebbe definire in questo modo ed è esattamente così che si è presentata sul red carpet dagli esordi fino ad ora. Se da un lato questo le permette di rappresentare l’immagine dell’attrice elegante e sofisticata, dall’altro purtroppo corre il rischio che i suoi outfit passino inosservati. Comunque di strada ne ha fatta parecchia, partendo dal 1996 quando si era presentata alla prima di “Ragione e sentimento” con una tuta intera in pizzo semi trasparente, passando per un completo blu lucido con giacca doppiopetto in occasione dei Golden Globe dello stesso anno. Ancora meno azzeccato era stato l’abito rosa confetto sfoggiato per gli Oscar del ’96 che non la valorizzava nel modo adeguato. Nel 1998 si presentò invece insieme a Leonardo DiCaprio, per la loro interpretazione in Titanic, ai Golden Globe indossando un abito lungo in pizzo nero piuttosto elegante, mentre agli Oscar con il celebre vestito di Alexander McQueen verde e dorato, che divide ancora l’opinione pubblica. Nel 2001 si era già vista la sua prima trasformazione con abiti più classici: un vestito lungo nero e aderente per i SAG Awards, mentre uno più largo e cadente per i Golden Globe del 2002. Il vero successo è stato però l’abito rosso degli Oscar del 2002 di Ben de Lisi, con il quale ha incantato tutto il mondo. Lo stesso designer ha colpito ancora nel segno nel 2004 con la prima di Finding Neverland in cui Kate ha indossato un abito azzurro mozzafiato. Il top però è stato raggiunto nel 2011 alla Mostra del Cinema di Venezia con il tubino disegnato da Stella McCartney.

Kate Winslet ambasciatrice dell’eleganza

Il suo stile sobrio, classico, ma sofisticato l’ha resa una vera ambasciatrice internazionale dell’eleganza. Kate Winslet non ama gli eccessi, ma preferisce uno stile d’altri tempi che l’ha resa nel corso degli anni una vera diva. Oltre a dimostrare la sua eleganza nell’abbigliamento, la Winslet l’ha dimostrata anche nella vita: è nota infatti la sua predisposizione a sostenere le cause di beneficenza a favore dei bambini autistici, in merito alle quali ha collaborato anche con un noto brand di orologi per devolvere le vendite alle associazioni no profit. Oltre a questo, l’attrice vive una vita riservata insieme ai suoi figli in Inghilterra, senza dare adito a gossip continui: non ci sono dubbi sul fatto che sia una vera e propria icona di stile e bellezza.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky