15 dicembre 2017

Helen Mirren: «Sono una femminista dalle origini nobili»

print-icon
Helen Mirren

La settantaduenne Helen Mirren racconta in un’intervista le origini nobili della sua famiglia e il carattere ribelle che le ha sempre fatto fare scelte controcorrente. L’attrice è diventata una paladina del femminismo per alcune dichiarazioni passate, quando ancora non era così famosa.

A vederla così, eterea, elegante, carismatica, è facile intuire che Helen Mirren, una delle più grandi attrici della sua generazione, abbia origini nobili.

La discendenza russa di Helen Mirren

In una recente intervista a Vanity Fair, la settantaduenne attrice inglese racconta di essere la nipote di un nobile diplomatico russo ed ex colonnello dell’esercito zarista, trasferitosi in Inghilterra per negoziare con il governo britannico, mai più più tornato in Russia dopo l’avvento del comunismo. Il vero nome della Mirren è Elena Vasil’evna Mironova e non ci stupisce che abbia origini aristocratiche, vista la classe innata che possiede. Sua madre, invece, era la penultima dei 14 figli di un macellaio. Da questo mix non poteva che venir fuori una personalità eccentrica e ribelle, da sempre antimonarchica, a dispetto delle origini nobili della famiglia. Ma Helen Mirren non ha mai nascosto neanche le sue forti idee femministe, mostrando il suo carattere deciso già dai primi anni della sua carriera. In un’intervista ha raccontato di essere stata trattata «come un pezzo di carne, senza alcun rispetto», dal regista Michael Winner, durante un provino avvenuto nel 1964. Ma l’intervista più famosa, quella in cui il pubblico, che la conosceva solo come un’attrice di teatro – la prima, grande passione di Helen – ha capito che la Mirren non è una che la manda a dire, è del 1975. Il conduttore Michael Parkinson le fece notare che «i suoi attributi fisici» distoglievano il pubblico dal testo, rendendo difficile considerarla un’artista seria. Helen non si perse d’animo e rispose a tono: «Intende dire che una brava attrice non può avere un bel seno?». Che dire, un bel caratterino, Helen.

Il premio Oscar e il riconoscimento dalla regina Elisabetta

Helen Mirren ha dimostrato che si può essere belle e sensuali e anche molto brave nel proprio lavoro. L’attrice ha ricevuto, in oltre quarant’anni di attività, numerosi premi e riconoscimenti, tra cui anche un premio Oscar come migliore attrice per la sua interpretazione della regina Elisabetta nel film “The Queen”, del 2007. Proprio la regina, nel 2003, l’ha insignita del titolo di Dame Commander of the Order of the British Empire. E il ruolo di Elisabetta II è stato ripreso dalla Mirren anche nello spettacolo teatrale “The Audience”. Helen Mirren sta per uscire nelle sale con l’ultimo film di Paolo Virzì, “Ella & John – The Leisure Seeker”, in cui recita accanto a Donald Sutherland. Nel film, tratto dal romanzo di Michael Zadoorian, l’attrice ha dimostrato, ancora una volta, di essere una donna libera e controcorrente, non sottraendosi a una scena di sesso con Sutherland, pur essendo entrambi non proprio giovanissimi. Sul suo personaggio, la Mirren racconta: «Amo il personaggio di Ella, una donna alla fine della sua vita, ma ancora piena di energia, di desiderio di comunicare con gli altri, di stare in messo alla natura. È una donna che non si lascia abbattere». Da tre anni, Helen Mirren è testimonial della linea di creme per pelli mature di L’Oréal Paris, l’attrice, in passato si era scagliata proprio contro il mondo della pubblicità: «Mi faceva impazzire che per reclamizzare i prodotti di bellezza utilizzassero immagini di ragazze di 15-16 anni. Era ridicolo. C’è voluto molto tempo prima che i pubblicitari lo capissero».

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky