Caricamento in corso...
05 settembre 2017

George Michael: il suo labrador è ancora in attesa sulla tomba

print-icon
George Michael e il suo labrador Abby

A distanza di nove mesi dalla scomparsa di George Michael, la sua fedele amica Abby, uno splendido esemplare di labrador di 11 anni, sembra ancora attenderne il ritorno. Il cantante aveva adottato la cagnolina quando era ancora cucciola.

George Michael, la popstar inglese scomparsa il giorno di Natale del 2016, ha lasciato un vuoto incolmabile nei suoi fan e nei suoi amici ma sembra che a soffrire di più per la mancanza del cantante sia Abby, la femmina di labrador di 11 anni di proprietà dell’artista.

La lunga attesa di Abby

Abby fu adottata da George Michael quando era ancora una cucciola e ha trascorso degli anni bellissimi accanto al cantante, che l’ha cresciuta personalmente con affetto e amorevolezza. Dopo la morte prematura del padrone, scomparso per un infarto a soli 53 anni, Abby ha perso completamente la voglia di vivere e si sta lasciando andare al dolore della perdita dell’amico. I familiari di George, che si stanno occupando della cagnolina, per alleviarne le pene, la portano ogni tanto a visitare la tomba del cantante, dove i fan continuano e depositare fiori e messaggi di affetto. Solo quando è in quel luogo Abby si rilassa, non prima di aver annusato tutto intorno, per trovare qualche traccia del suo padrone adorato. Quindi, si stende e resta come in attesa del ritorno di George. Negli altri giorni, invece, Abby è triste e inappetente e non riesce a sopportare l’assenza dell’amico di una vita. Nel 2015, George e Abby avevano condiviso il dolore per la scomparsa di un’altra cagnolina, Meg, sorella di Abbey. Lo sconforto per questa perdita aveva rattristato molto sia il cantante che la sua tenera amica a quattro zampe. Le ceneri di Meg sono state riposte nella tomba dove riposa l’artista e forse è proprio per questo che Abby si sente meglio quando visita il cimiteo di Highgate.

George e l’amore per gli animali

George Michael adorava le sue due compagne di vita, che chiamava “le mie ragazze” e spesso, quando le circostanze lo consentivano, le portava con sé nei suoi tour. Durante il tour Symphonica del 2012, il cantante creò un collage con tutte le foto dei cani delle persone impegnate nell’organizzazione dei concerti. L’immagine, che comprendeva anche le foto di Abbey e Meg, fu chiamata “dog wall” e fu messa all’asta per raccogliere fondi da donare ad un rifugio. Tra le tante battaglie di George Michael, anche quella contro il commercio illegale di cuccioli su internet. Il cantante, insieme a star come Morrissey, Miranda Richardson e Graham Norton, aveva presentato un’istanza per chiedere misure più restrittive per chi alleva e vende cuccioli on line. Sono tanti gli artisti che amano gli animali e si battono contro l’abbandono dei cuccioli, inoltre, sempre più star scelgono di adottare un trovatello da un canile, per dare una vita più dignitosa ai tanti cani che vengono abbandonati ogni anno.

Il vuoto lasciato dalla popstar

George Michael è morto lasciando nello sgomento non solo i fan ma anche l’intero mondo della musica. L’artista è stato l’interprete di alcuni dei più grandi successi pop, da Careless Whisper a Club Tropicana, da Wake me up before you go go a Last Christmas.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky