Kim Kardashian: ruba il cane a Kourtney, la scena è esilarante!

Non contenta di avere già il piccolo Sushi in giro per casa, Kim Kardashian ha deciso di rubare Penelope alla sorella. Avvertita dalla sua assistente, la ragazza si è precipitata a sottolineare chi è che comanda!

Anche quando si è adulti, certe cose rimangono una costante: come i dispetti tra sorelle.

Il rapimento di Penelope

Kim Kardashian e le sue sorelle sono molto unite e non passa giorno senza che si vedano almeno una volta. Spesso vanno d’amore e d’accordo, ma ci sono momenti in cui si punzecchiano a vicenda prendendosi in giro e – perché no – minacciandosi in modo bonario. Dopo aver detto a Khloé che ha un pessimo gusto in fatto di vestiti, e intimato Kourtney di non copiarle le decorazioni natalizie, Kim Kardashian ha deciso di fare una bella prepotenza alla sorella maggiore. Quindi si è introdotta in casa sua e… le ha rubato il cane! Kourtney ha però ricevuto una soffiata ed è corsa alla villa, dove ha trovato Kim con in braccio la sua Penelope. «Guarda com’è calma con me. Credo di piacerle di più io, ora». «Non è tua, è Penelope. Dammi il mio cane, non è divertente». Dopo un breve inseguimento, Kourtney è riuscita a impossessarsi del suo volpino, rubando al contempo la gabbietta di Sushi a Kim. La regina dei reality ha un piccolo problema con il suo cucciolo: abbaia in continuazione. «Dovrò convivere per sempre con i guaiti di Sushi». Kim Kardashian si è rassegnata: Penelope è rimasta a casa di Kourtney!

Il problema dell’assistente

Durante la discussione tra Kim Kardashian e Kourtney, è emerso un dettaglio non da poco. Sembra che sia stata l’assistente della socialite, Stephanie Sheperd, a dire alla sorella che Kim le aveva rubato (ovviamente per scherzo) il cane. «Chi ti ha detto che ero qui, la mia assistente?», ha chiesto Kim. Una domanda che in un’altra situazione suonerebbe lecita e normale ma, poiché Stephanie è stata licenziata, adesso suona come un campanello d’allarme. La regina dei reality si è molto lamentata in passato del fatto che la donna era diventata amica di Kourtney, trascurando i suoi doveri lavorativi. «Ha avuto un ruolo importante nel disegnare le Kimoji e fare cose del genere. Non credi sia inappropriato che venga a parlare con te e non con me… insomma, non è poco professionale?», aveva detto Kim a Kourtney, lamentandosi del suo atteggiamento. Qualche giorno dopo, è arrivato il fulmine a ciel sereno: Kim Kardashian ha licenziato Stephanie, stufa del suo andamento e del suo elevarsi a celebrità. Sheperd non ha inizialmente commentato la notizia, anche se è molto circolata sul web, creando parecchio scalpore. Fino a qualche ora fa, quando ha scritto su Instagram: «Prendersi cura di se stessi non corrisponde sempre alle bombe per la vasca di Lush o a una maschera facciale da 20$. A volte è andare a letto alle otto di sera o tagliare i ponti con un pessimo amico. È perdonarsi per non essere all’altezza dei tuoi standard impossibili e capire che sei brava. Prendersi cura di se stessi non è sempre un lusso, vuol dire semplicemente sopravvivenza». Le parole di Stephanie sembrano essere palesemente rivolte a Kim, con la quale non avrebbe più nessun rapporto di amicizia. Che la guerra stia per iniziare?

Copyright © 2013 Sky Italia - P.IVA 04619241005