Di cosa parla 13, il nuovo show di Selena Gomez

La cantante e attrice Selena Gomez diventa la produttrice dello show più discusso del momento, “13”, una serie televisiva che tratta di un tema estremo: il suicidio tra i giovanissimi. Scopriamo in cosa consiste lo show.

Selena Gomez produce “13”

Selena Gomez è pronta a fare il suo grande ritorno in TV con una nuova serie televisiva che fa già discutere. Si intitola “13”, o “13 Reasons Why”, e affronta un tema doloroso e scottante come quello del suicidio. La sorpresa? Lo produce proprio lei, ex icona di Disney Channel e bravissima cantante amata da tutto il mondo e tra i giovanissimi. Sembra quasi un controsenso che una ragazza così affermata e solare possa maturare un concept artistico così difficile. Fin da bambina, la Gomez è sempre stata una star televisiva impegnatissima tra musica, la sua grande passione, e recitazione. La sua fama si è consolidata con la turbolenta relazione con Justin Bieber, nota popstar amata dalle millenials di tutto il mondo e che l’ha fatta diventare, negli occhi di tutte, un modello da inseguire. Questa splendida ragazza dai mille talenti ha però dovuto lottare contro i grandi problemi che affliggono molte ragazza giovani nella sua posizione di successo: per un po’ di tempo ha dovuto lottare contro la dipendenza da stupefacenti, entrando e uscendo dalle case di riabilitazione e facendo preoccupare tutti. Nella sua cartella clinica, inoltre, si parla anche della terribile malattia autoimmune che le è stata diagnosticata, il lupus, di cui soffre da ormai molto tempo.

La trama e l’ispirazione

Tratto dal romanzo omonimo di Jay Asher (2007), 13 Reasons Why racconta la storia di due ragazzi: Clay Jensen e Hannah Baker. Un brutto giorno Clay, tornando da scuola, scopre sulla porta di casa un piccolo pacchetto con il suo nome sopra: dentro trova alcune registrazioni di Hannah, compagna di scuola per cui ha una cotta da molto tempo. Quello che trova nelle cassette cambierà la sua vita per sempre. Hannah ha infatti registrato per lui le tredici ragioni per cui, due settimane prima, ha deciso di togliersi la vita. Ma perché inviare le cassette proprio a lui? Cosa è successo in realtà?

La produzione e il cast

Dietro questo show dai temi tristemente attuali e toccanti si celano i produttori, Selena Gomez e Tom McCarthy. Il primo episodio è andato in onda venerdì 31 marzo 2017 ed è già un successo che ha coinvolto tutte le comunità online, dai blog fino a Reddit, scatenando anche un’ondata di meme. Star dello show ci sono Dylan Minnette e Katherine Langford nei panni di Hannah, sebbene inizialmente questo ruolo doveva essere ricoperto da Selena Gomez stessa – che però ha preferito fare un passo indietro e produrre lo show. Debutta così Katherine Minnette nel suo primo ruolo di attrice protagonista insieme a Dyan Minnette, già noto ai media per la serie TV “Scandal”. A circondarli vi è un cast di tutto rispetto, tra cui ricordiamo Kate Walsh (madre di Hannah), conosciuta come Addison nello show “Grey’s Anatomy” e Private Practice, e Matthew Alan, il celebre Seth di Grey’s Anatomy.

«In Hannah rivedo me stessa»

In un’intervista all’Hollywood Reporter, Selena Gomez ha dichiarato: «Rivedo la me stessa di sette anni fa, ma soprattutto la me stessa di oggi. Più divento grande, più divento insicura – ed è proprio strano - ma molte persone si rispecchiano in questa situazione. La forza di Hannah è quieta, come l’acqua sotto i ponti, a differenza di quello che i social media vorrebbero. Le ragazze di oggi ostentano tutto, e lei non voleva essere come loro.»

L’intervista toccante lascia trapelare il motivo per cui Selena Gomez ha scelto di inserirsi in questa serie in un ruolo più attivo, quello della produttrice e, forse, il motivo per cui ha lasciato il posto dell’attrice protagonista, una posizione che avrebbe vissuto troppo intensamente. 

Copyright © 2013 Sky Italia - P.IVA 04619241005