Caricamento in corso...
02 maggio 2017

Holly e Benji: tutti gli episodi della serie di cartoni animati su Sky

print-icon

“Che campioni Holly e Benji!”, quanto aspettate per gridarlo ancora? Tornano i calciatori più amati del mondo dei cartoni animati, e questa volta non ci sono davvero scuse per non vederli. Pronti per un tuffo nel passato?

Tutti hanno un tuffo al cuore quando sentono nominare il nome di Holly e Benji: il celebre cartone animato che ancora oggi fa emozionare grandi e piccini torna su Sky Atlantic per farci rivivere le sensazioni di un tempo.

Welcome back Holly e Benji!

Quanti da piccoli stavano con il naso incollato a guardare Holly e Benji in televisione sognando di diventare dei grandi giocatori di pallone? Probabilmente tutti, ma ciò che faceva stare di più con il fiato sospeso erano anche le vicissitudini personali dei protagonisti dell’anime, che in alcuni casi erano davvero molto sfortunati. Chi aveva problemi agli occhi, chi al cuore, chi ha rischiato di morire per salvare la sorella… avete dei vuoti di memoria? Se non ricordate alla perfezione le avventure di Holly e Benji potrete riviverle nei 128 episodi in onda su Sky Atlantic 1993: dal 29 aprile al 16 maggio il canale di Sky cambia nome e trasmette le serie televisive e i cartoni culto degli anni novanta simbolo di un’intera generazione.

Un sogno chiamato “mondiale”

Tratto dal manga giapponese Capitan Tsubasa, il cartone è stato riadattato in Italia con il nome di Holly e Benji: la storia racconta di un bambino giapponese, Oliver, che sogna di diventare un grande calciatore e vincere il mondiale. Trasferitosi con la famiglia in una nuova cittadina, decide di sfidare l’imbattibile portiere della squadra di calcio della scuola elementare del luogo, riuscendo a fare gol in men che non si dica. Nello stesso giorno conosce il suo allenatore, Roberto Sedinho, ed entra a far parte della squadra di calcio della scuola Newppy: per la cronaca, Benji fa invece parte dell’altra scuola della cittadina, la Saint Francis. Da lì inizia la storia di questi piccoli giocatori, che sognano di entrare a far parte della nazionale di calcio giapponese: il cartone e il manga di Holly e Benji ebbero così tanto successo nel paese del Sol Levante che in tanti si avvicinarono allo sport del calcio, disciplina prima non molto considerata nello Stato.

Holly e Benji, tra valori e stranezze

Come ogni cartone giapponese che si rispetti, Holly e Benji non parla solo della passione dei ragazzini per il calcio, ma mette al centro della propria narrazione i valori tipici della cultura giapponese: il rispetto, il sacrificio, l’amicizia, il gioco di squadra. Le situazioni che i personaggi si trovano a vivere sono spesso forzate e irreali: bambini che rischiano di morire sul campo da gioco solo per terminare la partita e non lasciare nei guai la squadra, tiri che possono fare seriamente male agli avversari, allenamenti assurdi e fuori da ogni logica. Holly e Benji è infatti sì uno dei cartoni più amati che ci siano, ma è anche uno degli anime su cui si fa più ironia. Tutti ricordano campi che sembravano non finire mai costruiti in collina, reti che si rompevano, palloni deformati, posizioni strane per tirare un calcio alla palla… cose che oggi possono sembrare strane se viste con gli occhi di una persona adulta ma che hanno sempre costituito il bello di Holly e Benji. Dal cartone sono stati tratti anche quattro film, che in Italia erano stati trasmessi in diversi giorni divisi in piccoli episodi da 20 minuti l’uno.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky