Caricamento in corso...
12 maggio 2017

Ricky Martin nella serie TV su Versace

print-icon
Il cantante Ricky Martin

American Crime Story acquista un nuovo volto, quello di Ricky Martin: il cantante di “Maria” avrà un ruolo di primo piano nella serie televisiva sull’omicidio di Gianni Versace, interpretando il compagno dello stilista assassinato nel 1997.

Ricky Martin diventa definitivamente attore: il cantante portoricano ricoprirà un ruolo molto importante in una nuova serie televisiva sullo stilista Gianni Versace.

Ricky Martin è Antonio D’Amico

Succede molto spesso che alcuni cantanti diventino anche attori e Ricky Martin sembra aver seguito questa strada professionale: da cantante a professionista della recitazione, il sex symbol portoricano ha adesso fatto il salto di qualità riuscendo a ottenere un ruolo di spicco nella nuova stagione di American Crime Story che tratterà l’omicidio di Gianni Versace. Nello show Ricky Martin presta il volto ad Antonio D’Amico, storico compagno dello stilista, che è stato accanto a lui per ben quindici anni. Questa non è la prima esperienza come attore per il cantante: già qualche anno fa aveva avuto una piccola parte in Glee, dove aveva interpretato un professore spagnolo in una puntata della terza stagione della serie. American Crime Story è uno show che tratta dei più noti casi giudiziari che hanno avuto luogo negli Stati Uniti: la prima stagione era incentrata sul caso O. J. Simpson, la seconda è sull’uragano Katrina che ha devastato New Orleans nel 2005, e la terza è sull’omicidio di Gianni Versace.

L’omicidio di Gianni Versace

Gianni Versace è stato assassinato il 15 luglio 1997 davanti alla sua casa di Miami Beach in Florida con vari colpi di arma da fuoco. Dell’omicidio fu accusato Andrew Cunanan, un tossicodipendente che si prostituiva nell’ambiente omosessuale e che già era stato accusato in passato dell’assassinio di diverse persone. Il serial killer era stato inserito dall’Fbi appena un mese prima nella liste delle dieci persone più pericolose d’America, e per questo era ricercato in lungo e in largo da tutte le forze dell’ordine: è stato trovato morto il 23 luglio 1997, appena una settimana dopo l’omicidio di Gianni Versace, in una casa galleggiante. Nonostante fosse l’indiziato numero uno per l’assassinio dello stilista, ancora oggi la sua morte è considerata un mistero dato che non è chiaro il movente che ha spinto Andrew Cunanan a uccidere Versace.

La carriera di Ricky Martin

Ricky Martin è nato a Porto Rico il 24 dicembre 1971 e sin da piccolo inizia a dimostrare un’innata capacità artistica, cantando e recitando soprattutto nel contesto scolastico. Crescendo inizia a capire di voler fare della sua passione una vera e propria professione: nel 1984 entra nei Menudo, una boy band latina molto famosa, con i quali si esibirà per cinque anni prima di decidere di voler tentare la carriera solista. Ricky Martin però non abbandona il mondo della recitazione, ed è soprattutto in Messico che diventa famoso recitando in musical e in telenovele musicali che lo fanno arrivare al successo. Ma è nel 1991 che arriva la svolta professionale: firma un contratto con la Sony e, dopo qualche anno, si trasferisce a Los Angeles. Nel 1995 è la volta del tormentone “Maria”, che lo fa uscire definitivamente dai confini dell’America Latina e raggiungere i vari continenti. Da allora Ricky Martin è sempre stato presente sulla scena musicale e i suoi concerti ancora oggi riempiono gli stadi di tutto il mondo, mandando milioni di fan in delirio con la sua musica.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky