Caricamento in corso...
12 luglio 2017

Emilia Clarke di Trono di Spade: "Mi criticano per le scene di nudo"

print-icon
Emilia Clarke di Trono di Spade: "Mi criticano per le scene di nudo"

La scintillante Emilia Clarke è il volto di Daenerys Targaryen nella serie televisiva più amata di tutti i tempi, il Trono di Spade. La vita di una Madre dei Draghi, di una Nata dalla Tempesta, di una Khaleesi del Grande Mare d’Erba, di una Non-Bruciata, però, non è sempre rose e fiori. Specialmente se il tuo ruolo ti impone con frequenza di togliere i vestiti. Emilia è stanca delle critiche, ed esprime il suo punto di vista alla stampa.

Basta con l’oppressione: Emilia Clarke non combatte solo contro la schiavitù mentre interpreta il suo ruolo di Daenerys Targaryen in Game of Thrones, ma prende parte attivamente alla lotta contro l’anti-femminismo che, in questo periodo, è uno dei temi più caldi in assoluto.

Emilia Clarke, la donna più sexy del mondo (anche grazie a Trono di Spade)

Emilia Clarke è la formidabile attrice dietro uno dei personaggi più amati (e tifati) della serie televisiva di Game of Thrones: Daenerys Targaryen. Il suo ruolo nella serie l’ha consacrata al successo globale: chi di noi non saprebbe riconoscere le sue folte sopracciglia sensuali e quelle labbra piene? Emilia Clarke ha fatto breccia nei nostri cuori con il suo talento, trasmettendoci la passione, il dolore e l’amore di Daenerys, una (futura?) regina dal cuore grande e dalle buone intenzioni. Non una cosa da poco, in una serie TV dove dietro ogni schiena si nasconde un coltello, e il tradimento è all’ordine del giorno.

Nel corso di una recentissima intervista per Elle US, la splendida Emilia Clarke ha dichiarato di aver avuto non poche preoccupazioni prima di girare la scena di sesso con Michiel Huisman (Daario Naharis) nel corso della 4a stagione. Preoccupazione che, per fortuna, si sono rivelate completamente infondate. Adesso, infatti, di quella scena hot ne parla con la luce negli occhi: “Uno spettacolo,” ha dichiarato. “Dopo averla girata, sono andata dai produttori [David Benioff e Dan Wiess] e li ho ringraziati. Era davvero una scena di cui avevo bisogno. Sapete, ho ricevuto una quantità di critiche per le mie scene di nudo e di sesso.”

L’anti-femminismo spiegato da Emilia Clarke

Sono le donne, soprattutto, a vocalizzare il loro disappunto per la “condotta libertina” del personaggio che lei deve, per ragioni di set, canalizzare in scene di nudo integrale e amore: “Il fatto, in sé, è decisamente anti-femminista: le donne che odiano le altre donne sono il vero problema, e dunque la scena di sesso con Daario Naharis è stata… quello che ci voleva!”. Lo scorso mese Emilia aveva approfittato di un’intervista all’Huffington Post per spiegare il suo punto di vista sul nudo: “Se avete visto Trono di Spade, spoiler, mi avrete vista sicuramente nuda. Ci sono molte domande a cui la gente vorrebbe che io rispondessi, ma nessuna a cui io mi senta obbligata di dare una risposta. Il ruolo che interpreto mi dà la possibilità di esplorare la donna che sono, e cosa si prova a puntare i piedi contro l’ineguaglianza e l’odio. Il mio ruolo, insomma, è femminista. Mi ha costretta ad accettare ciò che faccio e, soprattutto, le conseguenze delle mie azioni”.

Ad aggravare l’ansia che la colpisce sul set, ci sono le altissime aspettative che il pubblico ha nei suoi confronti e non solo: “Sono il mio peggior critico: ho sempre paura di sbagliare questo e quello. Penso al set per l’ultima stagione che filmeremo presto e sento che qualcosa andrà storto. Non ci dormo la notte!”

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky