Caricamento in corso...
07 settembre 2017

Un attore di Game of Thrones sarà Papa Francesco nel film

print-icon
Jonathan Pryce di Game of Thrones interpreta Papa Francesco

Dall’Alto Passero a Papa Francesco: questo è il secondo ruolo religioso per Jonathan Pryce, che ha sempre avuto una straordinaria somiglianza con il Pontefice. Ecco tutte le novità sul film in arrivo.

Per gli amanti di Game of Thrones – e dei meme sul web soprattutto - questa non sarà una novità: un attore dello show è stato scelto per dare il volto a Papa Francesco nel nuovo film di Fernando Meirelles.

Ancora un’alta carica religiosa

Su Netflix è in arrivo un nuovo film su Papa Francesco, che si chiamerà in modo molto semplice The Pope: regista della pellicola, ispirata all’opera teatrale “Theory of Everything” di Anthony McCarten (che infatti è stato assunto per occuparsi della sceneggiatura). Ovviamente il primo pensiero è stato trovare un attore che potesse interpretare Jorge Mario Bergoglio e la scelta è ricaduta su Jonathan Pryce, già conosciuto al grande pubblico per il suo ruolo in Game of Thrones. Nel ruolo di Papa Ratzinger ci sarà invece Anthony Hopkins. Pryce è stato l’Alto Passero in Game of Thrones, e da subito è saltata all’occhio – ai fan più attenti ovviamente – la straordinaria somiglianza con Papa Francesco. Tanto che sono iniziati subito a nascere numerosi meme su Jonathan Pryce e Papa Francesco, che potrebbero essere davvero gemelli separati alla nascita per quanto sono simili!

Coraggioso e senza peccati

Jonathan Pryce ha recitato in diversi film, tra cui Evita, Ronin e anche Pirati dei Caraibi. Al grande pubblico però è diventato noto grazie al ruolo dell’Alto Passero in Game of Thrones, dove ha interpretato un religioso che si è ferocemente opposto a Cersei Lannister. Unico che abbia avuto il coraggio di opporsi alla regina in casa sua, ha imprigionato la donna e l’ha tenuta in cella, minacciandola di un’esecuzione per espiare i suoi peccati, ma non ha comunque fatto una bella fine. “Raramente mi sento così vicino a dio come quando vengo frustato per le mie debolezze, anche se i miei peccati più neri non si avvicinano nemmeno lontanamente alla depravazione dei suoi”, ha detto il Septon rivolto a Cersei. Sappiamo però che la bionda regina non perdona affatto chi si mette contro di lei in questo modo e, durante quello che doveva essere il suo processo, è riuscita a far esplodere – usando l’Alto Fuoco - tutto l’edificio che conteneva l’Alto Passero, Margaery Tyrell e tutti i suoi nemici che “giocavano in casa”. Dopo il ruolo religioso in Game of Thrones, poteva Jonathan Pryce mancarne un altro? Assolutamente no, e non vediamo l’ora di vederlo come Papa Francesco.

Alcune curiosità

Forse non tutti lo sanno, ma Jonathan Pryce inizialmente non voleva partecipare a Game of Thrones, perché non pensava potesse essere uno show che rientrasse nelle sue corde. Tanto che i produttori dello show gli avevano chiesto di entrare nel cast sin dalla prima stagione ma lui, che la riteneva una serie lontana dalle sue interpretazioni, non aveva nemmeno letto il copione. Si è deciso solo alla quinta stagione, quando ha letto lo script dell’Alto Passero: quel personaggio così forte lo intricava, e ha deciso di gettarsi nell’avventura. 70 anni, gallese, si è sempre diviso tra il cinema di Hollywood e quello delle case di produzione più piccole, che ha sempre considerato più versatili e stimolanti dal punto di vista intellettuale. Anche se, ha ribadito diverse volte, anche nel grande cinema non accetta ruoli che non abbiano un grande spessore psicologico.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky