Caricamento in corso...
13 settembre 2017

Emma Stone: nel nuovo film, col look anni Settanta, è irriconoscibile!

print-icon
Emma Stone: nel nuovo film, col look anni Settanta, è irriconoscibile!

Una Emma Stone così non si era mai vista: nel nuovo film, l’attrice americana – che il prossimo 6 novembre compirà 29 anni – veste i panni della tennista e femminista Billie Jean King. E, con quel suo look anni ’70, non sembra neppure lei

È orgogliosissima di quel suo ultimo film, Emma Stone. In “La battaglia dei sessi” – diretto da Jonathan Dayton –, la solitamente super stilosa Emma sorprende tutti con un look anni Settanta. Capelli con la frangetta e occhialoni da vista, l’attrice si trasforma in Billie Jean King. E dà prova di tutta la sua bravura.

Nei panni di Billie

Nell’immaginario comune, Emma Stone è l’attrice bella, bionda e perfetta. E, i ruoli che nei suoi dieci anni di carriera ha interpretato, sembravano confermare quella sua immagine. Oggi, però, la bionda originaria dell’Arizona veste panni per lei insoliti. Sciatti, verrebbe da dire. Lo fa in “La battaglia dei sessi”, l’opera ultima di Jonathan Dayton che, in Italia, uscirà il 20 settembre. Un film impegnato, in cui la Stone recita accanto a Steve Carrell e interpreta un ruolo importante, quello della campionessa mondiale di tennis – e convinta femministaBillie Jean King. E così, l’attrice più pagata del mondo – che ha appena spodestato dal ruolo di “reginetta del cachet” Jennifer Lawrence, altra attrice di super talento, nonché sua grandissima amica -, dopo aver vinto l’Oscar per La La Land si cimenta in un film lontano dalle sue solite corde. E, se mai ce ne fosse bisogno, dà un’altra dimostrazione di quanto brava sia a recitare. Per presentare “La battaglia dei sessi”, la Stone si è recata fino al Toronto International Film Festival. Qui, in abito bianco a tubino con scarpe in tinta e dettagli dorati, l’attrice ha parlato della “sua” Billie Jean King, e di come quella tennista omosessuale abbia nel 1973 sconfitto il 56enne Bobby Riggs, star del tennis mondiale, in un match poi passato alla storia. Per interpretarla, Emma si è duramente allenata. «Ero una novellina, ho giocato ogni giorno per tre mesi, ovvero pochissimo rispetto alla vita di Billie Jean. Ho giocato persino con lei, che mi ha detto: “muovi benissimo i piedi, andrai benissimo!”. Mi lanciava le palline e, visto che mi muovevo veloce, mi diceva che sembravo una ballerina», ha dichiarato. «(Billie) mi ha squadrata con effetto dalla testa ai piedi e mi ha detto: “a te piace ballare, no? Bene, il campo da tennis è il mio palcoscenico. Tu sai cosa significa salire su di un palco e fare sfoggio di una performance. Quei momenti in cui sei là fuori, quegli attimi in cui non vedi e non senti più nessuno, in cui tutti gli sforzi e tutti i dolori di una vita spariscono di colpo», ha invece raccontato a Vanity Fair, ripercorrendo il suo primo incontro con la tennista.

Il momento comico a Toronto

Al Toronto International Film Festival, Emma Stone non ha solo sfilato sul red carpet o rilasciato interviste. È anche stata protagonista di un divertente siparietto con Jennifer Lawrence. Entrambe super pagate, entrambe di grandissimo talento, entrambe con un Oscar alle spalle, Emma e Jennifer hanno... provato ad abbracciarsi! Perché si può definire solo così, la scenetta vista sul tappeto rosso. La Lawrence, avvistata l’amica, le va incontro tendendo le braccia per provare a stringerla a sé; la Stone, colta di sorpresa, si sposta all’indietro quasi scansandosi. Prima di scoppiare a ridere insieme all’amica. Le due, che si sono conosciute grazie al Woody Harrelson – partner di Jennifer in “Hunger Games” e di Emma in “Zombieland” - sono da anni grandi amiche. E non perdono occasione di vedersi… non solo sui red carpet!

Un post condiviso da xoxo (@emmastone) in data:

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky