28 settembre 2017

J Law e Gal Gadot rispondono ai Mean Tweet: e sono favolose

print-icon
J Law e Gal Gadot rispondono ai "Mean Tweet": e sono favolose

Al Jimmy Kimmel Show c’è una rubrica che ha fatto il giro del mondo. Alle celebrità di Hollywood viene richiesto di leggere ad alta voce e reagire ad alcuni dei tweet e ai commenti più cattivi e molesti che siano mai stati fatti su di loro online. E fidatevi: sono parecchio cattivi. Ecco le reazioni di Jennifer Lawrence, Gal Gadot, Emma Watson e molte, moltissime altre star.

Se c’è una cosa di cui non riusciamo a stancarci, sono proprio i “Mean Tweet” (i tweet crudeli) del Jimmy Kimmel. Tanto per cominciare, la loro scorrettezza è talmente lampante e gratuita da spiazzare anche noi che non c’entriamo niente. Figurarsi che cosa possono fare quel genere di commenti quando vengono letti dal diretto interessato. Ad alta voce. Davanti ad un pubblico di milioni di persone.

Da Gal Gadot a Jennifer Aniston: le loro reazioni sono il top

Gal Gadot???? Mi domando dove siano sparite le sue tette??” Con i Mean Tweet si comincia in bellezza e, di solito, si chiude anche meglio. Il primo commento è stato rivolto a Gal Gadot, ex Miss Israele, ex soldatessa e attuale Wonder Woman in carica, amata da tutti. Tranne da questa persona. Dopo non poca fatica per interpretare lo slang, Gal Gadot lancia uno sguardo perplesso all’obiettivo della telecamera e replica: “Il mio seno? Non ti preoccupare che è qui”.

Emma Watson reagisce al suo Mean Tweet in maniera del tutto inattesa, strappandoci un sorriso con la sua espressione da cagnolino bastonato: “Emma Watson sembra quel tipo di ragazza con cui uscirei per tipo 3 giorni, mi stancherei tantissimo di lei e poi finirei per non dirglielo nemmeno”. La stellina di “Harry Potter” e tanti altri successi sorride, un po’ stranita, e preferisce non commentare.

Jake Gyllenhaal ha la faccia a cui darei più cazzotti al mondo. Non desidero nient’altro che assestargli un cazzottone su quella orribile faccia da cucciolo con gli occhi che brillano”, recita ad alta voce Jake Gyllenhaal, protagonista di capolavori come “Donnie Darko” e “Brokeback Mountain”. Lui non commenta: si limita a guardare la telecamera sollevando un sopracciglio.

Non manca naturalmente Jennifer Aniston, e il suo mean tweet è decisamente… Feroce: “Jennifer Aniston è quello che succede quando ad una persona stupida e senza velleità particolari (un “sack of flour”, sacco di farina, considerato un elemento base senza particolari proprietà se consumata da sola) viene dato un momento di gloria”.

Tocca a Jim Parsons e a Jennifer Lawrence: imperdibili

Jim Parsons, il glorioso Sheldon Cooper di “The Big Bang Theory”, non la prende benissimo: “Jim Parsons sembra il pupazzo di un ventriloquo che ha preso vita per diventare un molestatore seriale”. L’attore guarda lo schermo e, senza trattenere un sorriso sconcertato, esclama: “Oh God!”

È il turno di Nikolaj Coster-Waldau, Jaime Lannister della serie Sky Atlantic Il Trono di Spade, e anche per lui il Mean Tweet non scherza affatto, ma nemmeno si perde nei virtuosismi dialettici dei precedenti: “Jaime Lannister ce l’ha piccolo!”. Chiaro e conciso e, forse, poteva fare di meglio. Lo deve aver pensato anche Nikolaj.

“Scommetto che Jennifer Lawrence pratica una masturbazione maschile davvero poco entusiasta,” legge J Law con il suo classico tono ironico, prima di scoppiare a ridere e replicare semplicemente: “E come fai a saperlo?” Quando la risposta è più perfida della domanda.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky