29 settembre 2017

Harrison Ford conferma: ci sarà un quinto Indiana Jones

print-icon
Harrison Ford conferma: ci sarà un quinto Indiana Jones

Avrà anche 75 anni, ma Harrison Ford è un attore pieno di impegni. E tra un successo e l’altro, un’intervista irriverente e un abito d’alta sartoria, l’attore ha confermato anche l’attesissimo quinto capitolo della saga di Indiana Jones.

Harrison Ford sta promuovendo il suo nuovo film, “Blade Runner 2049”, che si propone di dare un seguito all’iconico film fantascientifico degli anni ’80, ma la sua mente è già proiettata verso il futuro. Nel corso di un’intervista, infatti, l’attore ha confermato l’arrivo del nuovo film di Indiana Jones.

Harrison Ford: arriva il nuovo film di Indiana Jones

Se non avete mai letto o ascoltato un’intervista di Harrison Ford, dovete rimediare. Il suo modo di fare accattivante, politicamente scorretto e un po’ “troll” lo rende un piacere per le orecchie. E la risata è assicurata. L’acclamatissimo attore americano è stato recentemente intervistato per il Graham Norton Show, e ha portato con sé una ventata di novità e grandi notizie che stanno già facendo il giro del mondo. “Abbiamo una data di uscita e stiamo lavorando sul copione del nuovo Indiana Jones,” proclama Harrison Ford, “Sarà fantastico. Non vedo l’ora di lavorare con Steven (Spielberg) di nuovo, e rivisitare il mio personaggio ora che è così avanti con l’età”.

È inutile negare che Harrison Ford ha 75 anni e non possa più permettersi certe scene d’azione. Tuttavia, questa eventualità non lo ferma di certo. Tutt’altro, Ford non è mai stato così entusiasta di provare qualcosa di diverso: “Sarà davvero interessante vedere il film sotto una nuova luce. Sarà divertente e una cosa molto giusta da fare a questo punto della serie”. Harrison Ford è diventato Indiana Jones per la prima volta nel 1981, con “I Predatori dell’Arca Perduta”, e non toccava più il cappello da cowboy dal 2008, quando ha lavorato al film “Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo”.

A proposito di “Blade Runner 2049”

Nel corso dell’intervista, Harrison Ford è stato affiancato anche da Ryan Gosling, e insieme hanno discusso del sequel di “Blade Runner” (1982), che arriverà presto al cinema. Alla domanda “perché ci avete messo tanto?” la risposta è stata naturale e altrettanto pungente, in pieno stile Ford: “Finalmente se ne sono usciti con una buona storia. Non c’era mai stata una vera intenzione di uscire con un sequel per il film, soprattutto perché Blade Runner non è stato un successo al botteghino. Era troppo, troppo strano per quei tempi. Poi, con gli anni, piano piano, la gente ha cominciato ad apprezzarlo. Ho pensato che il nuovo capitolo fosse fantastico e ho proposto che Ryan Gosling prendesse la parte principale”. E la scelta non poteva rivelarsi più azzeccata: “Alla fine ho scoperto che lo avevano già contattato, e stavano prendendo accordi con lui ormai da mesi. E invece con me stavano parlando solo da qualche settimana. Quindi, penso che avrebbero fatto uscire il film anche senza di me!

Uno dei momenti più famosi del dietro le quinte di “Blade Runner 2049” è stato quando, accidentalmente, Harrison Ford ha dato un pugno a Gosling: “Avevo letto male il copione! L’ho colpito solo una volta su cento… Ho provato a scusarmi, ho portato una bottiglia di scotch nel suo camper, solo che mi ha detto che era occupato, quindi gli ho lasciato solo un bicchiere. Avrei voluto lasciarlo, ma la mano con cui l’avevo colpito mi faceva male, e avevo bisogno di medicarmi un po’”.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky