Caricamento in corso...
21 ottobre 2017

Festival del Cinema di Roma: il programma e gli ospiti

print-icon
David Lynch

Finalmente reso noto il programma della 12ª edizione del Festival del Cinema di Roma, che si svolgerà dal 26 ottobre al 5 novembre. Il direttore artistico Antonio Monda ha scelto di non dare la preferenza al cinema italiano, presente con un solo film.

La dodicesima edizione del Festival del Cinema di Roma è alle porte: la manifestazione si terrà, infatti, dal prossimo 26 ottobre al 5 novembre, con la direzione artistica di Antonio Monda, confermato per altri tre anni. Vediamo quali sono le scelte di Monda per quanto riguarda il programma e gli ospiti che parteciperanno alla kermesse.

Un solo titolo italiano

Al Festival saranno rappresentati ben 31 paesi, con 39 film e documentari ma, quello che balza subito agli occhi, è la scarsa presenza del cinema italiano. Gli unici italiani in gara presenti i Fratelli Taviani, con Una questione privata, in Selezione ufficiale. La spiegazione del direttore artistico è chiara: «La nostra linea è selezionare, non allargare il numero dei film, scegliendo solo quelli di cui eravamo assolutamente convinti. Creare delle riserve indiane riservate al cinema italiano fa male soprattutto a quei film, del resto vediamo quale catastrofe sta vivendo il box office dei film italiani. Selezionare 18 o 21 titoli, come hanno fatto altre manifestazioni, a mio parere non serve». Il film dei Fratelli Taviani, tratto dall’omonimo romanzo di Beppe Fenoglio, ha come protagonisti Luca Marinelli, Francesco Turbanti e Anna Ferruzzo. Tantissime le star invitate, anche se molti daranno conferma della partecipazione solo all’ultimo momento. Attesissimo David Lynch, a cui sarà consegnato anche il premio alla carriera, direttamente dalle mani di Paolo Sorrentino, ma sfileranno sul red carpet anche Jake Gyllenhaal, Xavier Dolan, Nanni Moretti, Chuck Palahniuk, Vanessa Redgrave, Gigi Proietti, Christoph Waltz, Ian McKellen, Rosario Fiorello, Michael Nyman e tanti altri. Saranno proiettati, inoltre, molti film restaurati, come Dilinger è morto di Marco Ferreri, Miseria e nobiltà di Mario Mattoli, Borotalco di Carlo Verdone e Sacco e Vanzetti di Giuliano Montaldo. Nella sezione “Riflessi”, invece, saranno presentati i documentari e il cinema sperimentale.

Festival del Cinema di Roma: il programma

Al Festival del Cinema di Roma saranno rappresentati 31 paesi, con 39 film e documentari nella Selezione ufficiale. Il film di apertura sarà Hostiles di Scott Cooper, con Christian Bale e Rosamund Pike, un western che tratta il tema dei nativi americani. La sezione Retrospettiva sarà dedicata a “La scuola italiana”, omaggiano le diverse maestranze che lavorano nel cinema: scenografi, direttori della fotografia, montatori, costumisti. I film presenti nella Selezione Ufficiale sono Detroit di Kathryn Bigelow, Nadie nos mira di Julia Solomonoff, Tout nous sépare di Thierry Klifa, Stronger di David Gordon Gree, Abracadabra di Pablo Berger, Cabros de mierda di Gonzalo Justiniano, Last Flag Flying di Richard Linklater, Mon garçon di Christian Carion, Love Means Zero di Jason Kohn, Prendre le large di Gaël Morel, I, Tonya di Craig Gillespie, In Blue di Jaap van Heusden, Cuernavaca di Alejandro Andrade Pease, Ferrari: Race to Immortality di Daryl Goodrich, The Movie of My Life di Selton Mello, C’est la vie! di Eric Toledano e Olivier Nakache, The Hungry di Bornila Chatterjee, Who we are now di Matthew Newton, Mademoiselle Paradis di Barbara Albert, And the there was light di Tatsushi Ömori, The only living boy in New York di Marc Webb, Valley of Shadows di Jonas Matzow Gulbrandsen, Scotty and the secret history of Hollywood di Matt Tyrnauer, Maria by Callas: in her own words di Tom Volf, One of these days di Nadim Tabet, Logan Lucky di Steven Soderberg, Little Crusader di Václav Kadrnka, Trouble no more di Jennifer Lebeau, Birds without names di Kazuya Shiraishi, La vida y nada más di Antonio Méndez Esparza, Los adioses di Natalia Beristain, Borg McEnroe di Janus Metz, Tormentero di Rubén Imaz, Mudbound di Dee Rees, The party di Sally Potter, Insyriated di Philippe Van Leeuw, Hostages di Rezo Gigineishvili, Babylon Berlin di Tom Tykwer, Henk Handloegten e Achim von Borries, A prayer before dawn di Jean-Stéphane Sauvaire, Promise land di Eugene Jarecki. Tra gli Eventi speciali, la proiezione di NYsferatu di Andrea Mastrovito, artista italiano che vive a New York che ha ridisegnato a mano Nosferatu, il capolavoro del cinema muto del 1922.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky