Caricamento in corso...
26 ottobre 2017

Norman Reedus parla delle scene di nudo in The Walking Dead

print-icon
Norman Reedus

Nella scorsa stagione di The Walking Dead, Norman Reedus è stato quasi sempre nudo: ecco il suo racconto esilarante di quei momenti… in cui era coperto solo con un calzino!

Alcuni attori provano molto imbarazzo nelle scene di nudo: questa cosa capita soprattutto agli uomini che spesso devono coprire le parti intime… con un calzino!

Se il calzino potesse parlare…

Quanti di voi si sono innamorati del sexy e tenebroso Daryl Dixon, uno dei protagonisti indiscussi della serie televisiva The Walking Dead? Sicuramente tanti, soprattutto coloro che seguono lo show con Norman Reedus e Andrew Lincoln e hanno avuto l’occasione di seguire l’evoluzione del suo personaggio nel corso dell’apocalisse zombie in atto sulla terra. Attore molto apprezzato e osannato, Norman Reedus ha parlato in una recente intervista delle scene di nudo che ha dovuto affrontare nell’ultima stagione di The Walking Dead: come molti già sanno, agli attori di sesso maschile spesso fanno indossare un calzino sulle parti intime cosa che riesce sì a coprire i genitali, ma causa anche un effetto buffo per chi guarda la scena dall’esterno. «Sapete, la cosa è che ti danno questo piccolo calzino da indossare. E ci si sente strani con quel calzino, no?». Se in The Walking Dead era però ormai preparato a questo, qualche anno fa si è sentito così a disagio nel girare una scena di nudo che la sua reazione non è stata esattamente composta. «Ho fatto un film in cui ero nudo nella doccia e me ne hanno dato uno da indossare. Nel bel mezzo delle riprese l’ho strappato e lanciato in testa al regista urlando “questo è ridicolo!”. Ma per The Walking Dead sono uscito fuori con un asciugamano, e i nostri poveri videomaker erano tutti lì. Quindi ho solo lasciato andare il telo e avevo il sedere di fuori, ed è stato come se tutti guardassero Wimbledon… hanno rivolto tutti lo sguardo a sinistra». Norman Reedus ha anche detto che girare questo tipo di scene spinge a diventare molto intimi con alcune persone che lavorano sul set e con le quali si è portati ad avere molto contatto fisico: «C’era questa ragazza, Addison, che mi doveva sporcare continuamente. Alla fine della giornata eravamo amici intimi».

Grazie all’insicurezza è nato Daryl

Oggi il personaggio interpretato da Norman Reedus, Daryl Dixon, è uno dei più amati di The Walking Dead: i suoi fan hanno addirittura promesso di dare vita a una rivolta se i produttori dovessero ucciderlo (e con gli ammiratori di Daryl non si scherza…). Eppure l’attore ha confidato che le prime volte che si trovava sul set dello show si sentiva completamente a disagio e molto insicuro, tanto che non era sicuro di riuscire a trovare il suo posto in The Walking Dead. Ovviamente le cose sono cambiate successivamente, ma forse quest’insicurezza di Norman Reedus è stata un bene per Daryl: avete presente il carattere schivo e lo sguardo sfuggente del bad boy? È nato proprio perché l’attore inizialmente era così imbarazzato che non riusciva a guardare i suoi colleghi negli occhi per timidezza. Ed è stato allora che ha capito chi fosse veramente Daryl e cosa fare per renderlo al meglio sul piccolo schermo. Calzino compreso.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky