Caricamento in corso...
03 novembre 2017

Leonardo DiCaprio sarà Manson nel film di Quentin Tarantino?

print-icon
Leonardo DiCaprio e Charles Manson

Un cast così non si era mai visto: Brad Pitt, Jennifer Lawrence, Margot Robbie e adesso anche Leonardo DiCaprio in quello che promette di essere uno dei capolavori più controversi della storia del cinema. Il film sul killer più efferato degli Stati Uniti, Charles Manson.

Non è ancora ufficiale, ma ormai sembra certo che sarà proprio Leonardo DiCaprio ad interpretare Charles Manson nel film di Quentin Tarantino.

Il volto del killer

Qualche mese fa Quentin Tarantino ha sganciato la bomba: il regista ha annunciato di voler riuscire dove tanti prima di lui hanno fallito, ossia nel realizzare un film sul killer che ha sconvolto gli Stati Uniti, Charles Manson. Una pellicola che promette di essere davvero eccezionale già dalle premesse: innanzitutto Tarantino è uno dei più grandi geni del cinema, ed il cast che ha scelto per questo lavoro è di prim’ordine. Margot Robbie sarà l’attrice Sharon Tate, la moglie di Roman Polansky barbaramente uccisa da Manson in quella che è passata alla storia come la strage di Bel Air, Jennifer Lawrence interpreterà una delle ragazze della Family, mentre Brad Pitt si metterà nei panni del detective che ha condotto le indagini sugli omicidi. Già da settimane si parlava di un probabile coinvolgimento di Leonardo DiCaprio nel film, e adesso – anche se non è ufficiale – la notizia sembra certa: sarà proprio il premio Oscar a prestare il volto a uno killer più terrificanti, complessi e contraddittori che siano mai esistiti. Dopo Django Unchained, Quentin Tarantino e Leonardo DiCaprio tornano quindi a lavorare insieme a quello che, ad occhio e croce, sarà uno dei film più attesi di sempre.

Le polemiche per la parte di Sharon Tate

Inizialmente ci sono state alcune polemiche per il cast del film su Charles Manson: le prime voci parlavano di una contesa per il ruolo di Sharon Tate tra Margot Robbie e Jennifer Lawrence, entrambe in lizza per la parte, e questo ha sollevato le critiche della sorella della donna. Il motivo? Debra Tate ha sostenuto che J-Law non era degna di dare il volto a Sharon perché non particolarmente avvenente. «Non ho una grande opinione di Jennifer Lawrence. Non ho niente contro di lei. Semplicemente, non è abbastanza bella per interpretare Sharon. È orribile da dire, ma ho i miei standard. La bellezza fisica non dovrebbe essere così importante, ma i sei anni di vita pubblica di mia sorella si sono basati sull’incredibile bellezza naturale del suo aspetto e del suo spirito. Ecco cosa cerco di catturare». Parole che hanno fatto molto discutere per la loro crudezza, soprattutto perché Jennifer Lawrence è una delle migliori attrici al mondo e sono decine i registi che sperano di lavorare con lei.

La prova di Tarantino

Nel corso degli anni, diversi registi hanno provato a raccontare la storia di Charles Manson per il piccolo e grande schermo ma, forse proprio a causa della sua complessità, i risultati non sono stati sempre dei migliori. Quentin Tarantino, con il suo estro e il suo genio, potrebbe davvero realizzare uno dei capolavori assoluti della storia del cinema e la scelta degli attori conferma questa sua intenzione. L’omicidio di Sharon Tate, uccisa all’ottavo mese di gravidanza mentre era con alcuni amici nella sua casa di Bel Air, è ancora oggi una ferita aperta nel cuore degli Stati Uniti, che mai avrebbero pensato di assistere ad un evento del genere. 

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky