Jason Momoa: dopo Game of Thrones è Eric Draven nel remake de Il Corvo

“Non può piovere per sempre” è una delle frasi che dal mondo del cinema si sono impresse nella memoria delle generazioni a venire. Per questo il remake de Il Corvo è uno dei film più attesi dei prossimi anni, soprattutto se a interpretare Eric Draven è Jason Momoa.

Ormai è ufficiale: Jason Momoa, il magnifico Khal Drogo di Game of Thrones darà un nuovo volto a Eric Draven nel remake del film cult Il Corvo.

Nei panni del vendicatore innamorato

Qualche tempo fa è arrivata la notizia: un reboot de Il Corvo era in programma e dopo il cult del 1994 qualcun altro avrebbe ridato il volto a Eric Draven, un ragazzo tornato in vita per vendicare la sua morte e quella della sua fidanzata. Gli attori che avevano fatto il cast non hanno potuto divulgare nessuna informazione, ma adesso finalmente si inizia a fare un po’ di luce su questa pellicola misteriosa: intanto conosciamo il nome di chi darà il volto al nostro vendicatore e si tratta nientemeno che di Jason Momoa, l’attore conosciuto in tutto il mondo per il ruolo di Khal Drogo in Game of Thrones. È stato proprio lui a darne l’annuncio tramite il suo account Instagram, postando la foto della celebre maschera indossata da Eric Draven durante la notte in cui ha seminato il panico tra i criminali di New York. «Ho aspettato così a lungo», ha scritto Jason Momoa, che ha fatto il provino per la parte nel 2016. Non si sa chi interpreterà invece la sfortunata fidanzata di Eric Draven, Shelley Webster, anche se a occhio e croce sarà il prossimo ruolo a essere svelato. Il film si chiamerà “The Crow – Reborn” e le riprese non dovrebbero iniziare tra moltissimo tempo. Per il resto, tutto è ancora avvolto nel mistero.

Una storia maledetta

Dalle forti tinte dark e dalla trama drammatica e angosciante, Il Corvo è uno dei film che più ha avuto successo nella storia del cinema: uscito nel 1994, ancora oggi è considerato una di quelle pellicole che non si può non vedere almeno una volta nella vita. La storia si svolge in una New York devastata dal crimine, dove i delinquenti sono i padroni della città e hanno potere di vita e di morte sulla povera gente. E in uno di questi palazzi vive un musicista rock, Eric Draven, insieme alla sua ragazza Shelley Webster. I due vengono massacrati durante la cosiddetta “notte del diavolo” – che nel film cade il giorno prima di Halloween – una notte in cui i peggiori criminali della città danno fuoco a case e palazzi, uccidendo decine di persone. Due di queste sono proprio Eric e Shelley, barbaramente uccisi da uno di questi gruppi. Come però recita il film all’inizio, “Un tempo la gente era convinta che quando qualcuno moriva, un corvo portava la sua anima nella terra dei morti. A volte però accadevano cose talmente orribili, tristi e dolorose, che l'anima non poteva riposare. Così a volte, ma solo a volte, il corvo riportava indietro l'anima, perché rimettesse le cose a posto”. Eric quindi ritorna, pronto a vendicarsi di chi gli ha tolto tutto, persino la vita.

Tragico destino, non solo nel film

Il film de Il Corvo è tristemente famoso perché è qui che ha perso la vita l’attore che ha interpretato per la prima volta Eric Draven, Brandon Lee. Il ragazzo - che si sarebbe dovuto sposare il mese dopo, in una tragica coincidenza con il personaggio della storia - è deceduto sul set a causa di un colpo partito da una pistola che si credeva scarica. Un’altra strana coincidenza? La scena che ha ucciso Brandon è la stessa in cui veniva ucciso Eric.

Copyright © 2013 Sky Italia - P.IVA 04619241005