22 novembre 2017

Aterballetto, una eccellenza italiana: l'intervista al direttore Gigi Cristoforetti

print-icon
Non

Non sapevano dove lasciarmi (foto di Viola Berlanda)

Un viaggio nel mondo della Fondazione Nazionale Danza Aterballetto di Reggio Emilia, una vera eccellenza italiana, un esempio che fa sognare in punta di piedi. Ne parliamo con il direttore Gigi Cristoforetti

di Fabrizio Basso

(@BassoFabrizio)

Parlare in punta di piedi. Un gioco di parole, e di arti che in questo caso ha un senso ma ovattato. Perché la Fondazione Nazionale Danza Aterballetto crea mondi in punta di piedi ma l'eco che se ne ricava è planetario. Perché quello che nasce nel laboratorio di Reggio Emilia è un orgoglio italiano che mentre il mondo gira fa girare la testa al mondo per la sua bellezza, interiore ed esteriore, per la sua eleganza, per la forza della sua anima. Il suo direttore Gigi Cristoforetti sottolinea che "l'Aterballetto è conosciuto come la più importante compagnia al di fuori di un Teatro d'Opera. Io provengo da varie e svariate esperienze e ora mi sono lanciato in questa avventura dall'alto valore creativo e che è sinonimo, all'estero, di qualità ed evoluzione".

Ogni esperienza professionale racchiude una sfida. E Cristoforetti ha le idee chiare su quale sia la sua: "Io punto a sviluppare in generale l'attività di Aterballetto e voglio dimostrare come da Reggio Emilia si possa andare all'estero non solo in tour ma anche con percorsi di co-progettazione. Noi siamo protagonisti di circa 80 date per anno solare e sono numeri certi che rendicontiamo al Ministero. Quando la compagnia va all'estero, sono almeno 24 le persone coinvolte e di queste 16 sono danzatori.

Uno degli spettacoli che in questa stagione Aterbaletto sta portando in giro si ispira alla Tempesta di William Shakespeare: "E' una operazione sul mondo del teatro. Una dimostrazione di quanto possiamo essere interdisciplinari: siamo aperti alle innovazioni, alle collaborazioni ma soprattutto ci battiamo per far circolare idee ed energie. Per chi desidera entrare nella nostra famiglia il prossimo 21 gennaio ci saranno delle audizioni: bisogna inviare il curriculum e un paio di video". Per sottolineare la lungimiranza di Cristoforetti e della sua squadra diciamo che la vendita di spettacoli all'estero è assestata al primo semestre del 2019 mentre le produzioni alloggiano già nel 2020. Ma prima c'è un appuntamento straordinario per la Città del Tricolore e che vede Gigi Cristoforetti e Aterballetto in prima linea: la Biennale itinerante della migliore danza italiana, che in questo 2017 si è svolta a Gorizia e si chiama New Italian Dance Platform, nel 2019 sarà a Reggio Emilia. Questa vetrina nata nel 2012 per volontà del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali sta crescendo. E Reggio Emilia porterà nuovi germogli.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky