20 dicembre 2017

Kendall Jenner: "Sono un maschiaccio nel cuore"

print-icon
Kendall Jenner

Si può essere top model e maschiaccio allo stesso tempo? Certo, e Kendall Jenner incarna tutto questo. La sua ultima foto su Instagram ne è la prova più evidente, e sicuramente non sarà l’ultima.

Kendall Jenner sarà anche la top model più pagata al mondo, ma nella vita quotidiana è un vero maschiaccio.

Tomboy at heart

Nell’immaginario comune le modelle sono ragazze sempre eleganti, in tiro e con una collezione di scarpe con tacco dodici da far invidia a Jessica Rabbit. Nella realtà invece, le cose sono ben diverse. Ne è un esempio Kendall Jenner, che è famosa per essere la top dai look tomboy e i comportamenti da maschiaccio. L’ha ammesso lei stessa diverse volte: «Certo, sono una ragazza e mi piace esserlo ma non ho mai amato fare certe cose ai livelli delle mie sorelle. Penso di aver preso questo da mio padre. Direi di essere più una Jenner che una Kardashian. Ero un maschiaccio, c'era una fase in cui mettevo abiti da uomo. Sono sempre uscita con i ragazzi, mi sento più connessa con loro». Sneakers, jeans strappati, t-shirt oversize, makeup free: sono tutte cose che definiscono in poche parole lo stile di Kendall Jenner fuori dalle passerelle. E, come a voler ricordare che nulla è cambiato da quando era una teenager, la socialite ha pubblicato una foto sul suo account Instagram che esplica molto bene la sua personalità. Complessa, sfaccettata, non ascrivibile in uno schema predefinito. Kendall Jenner si trova in montagna, e siede su una jeep con un casco in testa. Sport estremo? Certamente. Non è un segreto che, al posto di danza classica e yoga, la ragazza prediliga emozioni forti che le facciano salire l’adrenalina ai massimi livelli. «Tomboy at heart» maschiaccio dentro, è la frase che ha scelto per definire se stessa in questa giornata. Kendall Jenner sarà anche un’animale da passerella, ma nel profondo rimane sempre la stessa. Ossia una ragazza che non vuole essere identificata con un unico concetto di femminilità.

Insegnamenti e rimpianti

Kendall Jenner è tornata a parlare proprio di recente di una controversia che l’ha vista protagonista qualche mese fa. Stiamo parlando dello spot Pepsi, per il quale è stata sommersa di critiche. Nella pubblicità la modella offriva da bere ai poliziotti durante una manifestazione, ed è stata aspramente contestata dall’opinione pubblica, convinta che stesse mistificando la realtà quotidiana delle persone che si battono per i diritti civili e sociali. Il clamore sollevato è stato tale che la Pepsi ha ritirato la pubblicità dal mercato, e Kendall Jenner è stata attaccata su tutti i fronti. «È stata una lezione dura, dalla quale ho imparato molto. Ci sono tante cose che mi hanno reso cieca. Molte persone di cui mi fidavo. Cose in cui credevo. E invece devo contare solo su me stessa». Dopo questa pubblicità, Kendall Jenner non ha avuto vita facile: l’episodio è stato tirato fuori anche quando è stata scelta come volto di Adidas. I fan del marchio non hanno dimenticato lo spot, e hanno minacciato di boicottare il brand. A distanza di mesi ancora se ne parla: riuscirà Kendall Jenner a farsi perdonare definitivamente tra qualche tempo? Speriamo di sì.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky