Guarda la FOTOGALLERY

di Camilla Sernagiotto

Soltanto a guardarle, viene da starnutire.
Vedendole da lontano, a chiunque incomincia a colare il naso.

No, non sono le graminacee: stiamo parlando delle dive tutt’altro che freddolose.

Se la gente normale a fine novembre fa il cambio di stagione rivoluzionando l’armadio, a Hollywood non esistono più né le mezze né le stagioni vere e proprie.

Basta dare un’occhiata a Pamela Anderson: la sex bomb che siamo abituati a vedere in costumino rosso da bagnina va in giro conciata pressappoco alla stessa maniera, stretta in abitini e tutine che più che aderenti sembrerebbero da sub.
Per lei l’inverno non è affatto un problema, nonostante il suo guardaroba non abbia mai visto una pelliccia di visone, a differenza delle colleghe meno animaliste che se potessero si farebbero addirittura un bikini peloso con Tinkerbell, il chihuahua di Paris Hilton

E proprio l’affettuosa padroncina di Tinkerball mette da parte la sua passione per gli animali non appena si parla di moda e tendenza: anche l’ereditiera più fashion che ci sia ama sfoggiare deprecabili pellicce sotto cui indossa poco e niente.

Anziché uscire di casa con un miniabito che ha meno stoffa di una cravatta, le star dovrebbero imparare a infilarsi calzamaglie di lana, dolcevita e maglioni della nonna (di quelli che se ti cadono su un piede te lo rompono da quanto sono pesanti) quando la temperatura scende sotto lo zero, però preferiscono non mettere mai a repentaglio la loro proverbiale sensualità.

Questo discorso vale per Britney Spears, Christina Aguilera, Dita Von Teese, Eve, Victoria Silvstedt e per le tantissimissime bellezze made in Hollywood che non ne vogliono sapere di coprirsi.

Tutte ex bambine cresciute a marmellata dietetica e perle di saggezza di mamme che pregavano ogni notte perché diventassero reginette di bellezza.

Probabilmente la massima che continua a ronzare nelle loro testoline ossigenate è “per apparire bisogna soffrire”.

Di freddo, soprattutto.