In una puntata dei Simpson il signor Burns, fine conoscitore della crudeltà del destino, si diverte a giocare a Pac-Man, lo storico videogioco degli anni '80. La cosa che più diverte il feroce miliardario è il momento nel quale la faccina gialla mangia il bonus, trasformando i suoi predatori in gustose prede, da colorati fantasmini in impauriti spettri blu. Il predatore che finisce predato era in effetti uno dei momenti più divertenti di questo videogioco, ribaltando, per pochi attimi, le regole del gioco e dando un po' di ossigeno al giocatore.

Ma loro, i predatori, i fantasmini insomma, come vivevano quel momento? Mettendosi, più o meno, sulle orme di Tron, il cult movie della Disney ambientato tra i personaggi di un video-gioco, un gruppo di videomaker ha realizzato il cortometraggio che potete vedere qui sotto. Protagonisti sono i fantasmini di Pac-Man, impauriti da questo misterioso mostro giallo che da loro la caccia ogni volta che diventano blu. E se da ragazzini vi divertivate a cacciarli anche voi, ora è venuto il momento di sentirsi in colpa.