di David Saltuari

Si chiama World Superhero Registry ed è, come si intuisce, il registro mondiale dei supereroi. Ma non si tratta di un database dedicati a protagonisti dei fumetti o a personaggi di fantasia. Il WSR riunisce tutte quelle persone che veramente, nella vita reale di tutti i giorni, indossano un costume e combattono il crimine. O almeno ci provano. La maggior parte sono americani, ma non mancano eroi provenienti da tutto il mondo: dall'hongkonghese Red Arrow (qui un suo video in missione natalizia) all'inglese Angle Grinder Man (che libera le automobili dalle ganasce dei vigili) fino all'italiano Entomo, l'uomo insetto che combatte il crimine a Napoli.


Come nella migliore tradizione la vera identità dei supereroi è segreta. Sul sito del WSR ogni eroe ha la sua scheda, con nome, abilità speciali e l'immancabile arci-nemico. E visto che siamo in tempi di web 2.0 quasi ogni personaggio mascherato ha il suo MySpace o un canale su YouTube per spiegare le proprie motivazioni, essere di esempio per gli altri e tenersi in contatto con i "colleghi" sparsi per il mondo.


Squilibrati, adolescenti problematici, buffoni o veri eroi? Leggendo i vari profili, myspace e pagine web si scopre che ogni eroe mascherato è diverso dagli altri. Se per la maggior parte sembrano poco più che curiosi personaggi con un hobby quantomeno originale, cercando in giro si trova anche chi è veramente diventato un eroe per la propria comunità, personaggi curiosi e chi invece ha preso il tutto come uno scherzo divertente.


Il nome più celebre di questo gruppo è Superbarrio, un uomo mascherato che negli anni novanta si fece un nome girando mascherato per Città del Messico  per denunciare abusi edilizi e corruzione nei quartieri più poveri della città. Una specie di Gabibbo o Michael Moore, senza però la protezione di un network televisivo alle spalle e immerso nelle periferie più dure della capitale messicana. Un posto dove rischi anche che ti sparino. Superbarrio si conquisto le simpatie dei cittadini e ottene abbastanza fama da quadagnarsi perfino l'attenzione della CNN.


Più curioso  il caso di Entomo, assurto recenemente agli onori delle cronache grazie ad un'intervista su Il Riformista. Napoletano, trentuno anni, identità sconosciuta, Entomo sostiene di pattugliare di notte la città, fermare i piccoli crimini quando ci riesce o altrimenti chiama anonimamente la polizia. Fa sorridere? Forse, ma non è un caso che un sito altrimenti autorevole come Noise From Amerika si sia divertito a fare un paragone tra Entomo e le ronde fortemente volute dalla Lega.


Decisamente comico è invece il caso di Supertaf, curioso supereroe fiorentino attivo qualche anno fa. Sulla sua pagina personale, il misterioso personaggio mascherato sostiene di aver sviluppato dei poteri a causa dei ritardi degli autobus della sua città, poteri che consistono in: focalizzare sulla sua potente persona la voglia dei fiorentini di viaggiare in autobus, ma senza rinunciare a praticità e comfort. Insomma, più che su Krypton, l'origine di Supertaf è da ricercare in Goliardia.