Quarant'anni fa l'uomo accarezzava la Luna. Tutto il mondo seguì in diretta quei passi, i primi così lontano dal pianeta terra. Quella scoperta condizionò il modo di interpretare l'universo ma condizionò anche la nostra quotidianità: la musica, il cinema, l'esplorazione....insomma anche alzare lo sguardo verso la Luna, che fosse uno spicchio, calante, crescente o piena assunse un significato diverso. Ve ne raccontiamo alcune sfaccettature. Suggestive e uniche.

In occasione di questa ricorrenza arriva un racconto ricco di interviste, inediti filmati d'epoca e accurate ricostruzioni della missione Apollo 11. In Prima visione assoluta in Italia. E' il 20 luglio 1969. Circa 600 milioni di persone in tutto il mondo seguono in diretta un avvenimento senza precedenti: lo sbarco dell’uomo sulla Luna. A quarant’anni dall’evento, History Channel propone da lunedì 13 a venerdì 17 luglio 2009 alle ore 23 una settimana di programmazione speciale dedicata all’argomento.  Un ciclo di film e documentari per rivivere assieme ai protagonisti le fasi più emozionanti della conquista della Luna, e un’occasione per svelare alcuni dei retroscena più misteriosi. I documentari sono arricchiti da immagini inedite provenienti dalla NASA e dagli archivi russi, con interviste ai protagonisti, a chi ha avuto la fortuna di posare il proprio piede sul suolo lunare e a coloro che hanno reso possibile questa fantastica avventura. Il ciclo si apre con Moonshot-L’uomo sulla Luna, un film che ricostruisce il lancio e l’allunaggio dell’Apollo 11 e l’effetto che ebbe sull’umanità intera, facendo luce su aspetti poco conosciuti della missione più seguita e condivisa nella storia dell’uomo. Emergono così i rapporti complessi e difficili tra i tre astronauti americani Neil Armstong, Buzz Aldrin e Michael Collins, si ricostruiscono dettagli mai considerati di questo appassionante viaggio. Martedì 14 si prosegue con Il Vero primo uomo nello spazio, la storia poco conosciuta di Joe Kittinger e David Simons, i due piloti americani spediti nello spazio a bordo di palloni aerostatici molto prima dell’impresa di Yuri Gagarin. Mercoledì 15 è la volta di All’ombra della Luna, un’incredibile testimonianza dei 12 uomini al mondo che hanno camminato su una superficie diversa da quella terrestre. Ma nello spazio non hanno viaggiato solo macchine e uomini. Loro malgrado, anche dei cani sono stati proiettati fuori dal pianeta. E non sempre sono tornati vivi. La loro storia è raccontata in Cani nello spazio, giovedì 16. La gara alla conquista della Luna, le missioni fallite, le nuove frontiere dei viaggi spaziali, questi infine alcuni dei temi esaminati nel ciclo di documentari L’era spaziale (da giovedì 16 a sabato 18 alle ore 24).

Conquistare lo spazio: un sogno infinito

Il cinema e la Luna

Voglia di...turismo spaziale

La musica canta la Luna